Comune di Foggia, torna il Consiglio in presenza per l’elezione del nuovo presidente. Raffaele Di Mauro stacca le altre opzioni

Torna il consiglio comunale in presenza il prossimo 11 marzo al Comune di Foggia. Tra i punti all’ordine del giorno la surroga del consigliere dimissionario Leo Di Gioia con Antonio De Sabato con la rispettiva modifica della composizione della 2A Commissione Consiliare Permanente “Bilancio”, la elezione del Presidente del Consiglio Comunale e numerosi debiti fuori bilancio tra cui la pesante liquidazione per la UNIECO soc. coop, in L.C.A. con il riconoscimento della legittimità del debito fuori bilancio – per l’esecuzione di opere suppletive per l’impianto di biostabilizzazione pari a ben 7,2 milioni di euro.

Per la presidenza del consiglio sembra ormai chiusa la mediazione sul nome di un altro azzurro. È stato individuato Raffaele Di Mauro, che potrebbe cedere l’assessorato forzista, la Polizia Municipale, dopo la destituzione di Carella, assegnato ad una sua fedelissima, ai Fratelli d’Italia.

I meloniani dovrebbero al contempo rendere il Bilancio, dove ora siede il consulente del lavoro Rosario Narciso, un riferimento di Bruno Longo, ai domiciliari dopo l’operazione “Nuvola d’Oro”. Dovrebbe sostituire invece Raffaella Vacca una persona vicina ai Popolari Pugliesi.