Cucciolo di pastore tedesco in difficoltà salvato in autostrada dagli agenti di Foggia. Era impaurito ma ora sta bene

Fin da subito si è lasciato accarezzare, entrando in confidenza con i suoi soccorritori

Nella mattinata del 23 febbraio scorso, agenti della Polizia Stradale, in servizio presso la SottoSezione Autostradale di Foggia nelle prime ore del mattino, durante il pattugliamento della tratta autostradale direzione sud, sono stati allertati dal Centro Operativo Polizia Stradale di Bari in merito alla presenza di un cane nelle vicinanze dell’Area di Servizio “Le Saline Sud”, presente in territorio di Cerignola. Giunti sul posto, i poliziotti hanno notato effettivamente la presenza di un cucciolo di pastore tedesco che, impaurito per il traffico veicolare insistente lungo la tratta, appariva disorientato, percorrendo freneticamente la zona autostradale compresa tra l’area di servizio e la carreggiata sud dell’A/14.

A quel punto gli operatori della Stradale, al fine di preservare l’incolumità del cucciolo e la sicurezza della circolazione veicolare lungo la tratta interessata, si sono avvicinati con cautela al pastore tedesco, dimostrandogli di potersi fidare di loro tanto che, da subito si è lasciato accarezzare, entrando in confidenza con i suoi soccorritori. Successivamente, il cucciolo è stato trasportato nella caserma di Polizia Autostradale di Foggia, sita al Casello A/14 di Capitanata, ove, ad attenderlo, era già presente personale dell’A.S.L. di Foggia, opportunamente contattato, per la visita di routine e verifica della presenza di microchip identificativi sottocutanei.



In questo articolo: