Covid, nuotatori in Comune a Foggia: “Difficoltà economiche e normative, così non riusciamo ad allenarci”

Questa mattina il sindaco di Foggia, Franco Landella, e l’assessore al Legale e Contenzioso, Sergio Cangelli, hanno incontrato a Palazzo di Città una delegazione degli atleti agonisti della Federazione Italiana Nuoto, accompagnati dagli allenatori Mario Ciavarella e Antonio Cetta.

Sono state manifestate le difficoltà economiche a cui vanno incontro gli atleti e i gestori delle strutture natatorie per consentire agli stessi atleti di potersi allenare nel pieno rispetto delle normative vigenti imposte dai vari DPCM. È evidente che i costi di gestione e manutenzione siano notevolmente maggiori rispetto a quelli sostenute dalle altre strutture sportive (a partire dalle spese necessarie per il riscaldamento dell’acqua e degli ambienti), anch’esse falcidiate dalle norme governative.

“Premesso che l’amministrazione comunale non può direttamente far fronte a questa problematica con risorse proprie – fa sapere il Comune -, sia perché impossibile sotto un profilo economico-contabile sia per non creare disparità di trattamento rispetto alle altre discipline sportive, e prendendo atto della tipicità della questione, l’amministrazione intende sollecitare un tavolo istituzionale con la Regione  Puglia e la Provincia di Foggia per verificare la sussistenza di fonti di finanziamento dedicate, al fine di consentire agli atleti di potersi allenare in piscina anche in questo periodo di emergenza sanitaria”.