Costruttori foggiani strigliano Landella: “Ridare impulso a economia con riqualificazione aree città, Comune deve governare fase complessa”

La necessità di provvedere con urgenza a riprendere i temi dell’edilizia e più in generale del territorio resta non solo una priorità per le imprese ma anche un modo per ridare impulso all’economia e favorire la crescita.
L’ Ance Foggia- torna così a richiedere l’attenzione del Comune Capoluogo su questioni che riflettono un rilevante interesse sulla riqualificazione delle aree urbane della città a partire dagli accordi di programma da tempo in attesa di risposte per una rapida ripresa.

“La nostra istanza – dichiara Ivano Chierici, presidente di Ance Foggia – muove dalla reale esigenza di stringere i tempi riaprendo i percorsi inceppati sulle diverse questioni e rispondere così a tre fondamentali obiettivi: rendere finanziariamente sostenibili gli interventi, restituire fiducia alle imprese su cui gravano i colpi di maglio della crisi, riqualificare pezzi importanti della città in una nuova visione urbana”.
“ Al sindaco Franco Landella e all’amministrazione va dunque il nostro invito – aggiunge il presidente di Ance Foggia – affinché temi così significativi e direi parecchio incisivi per le sue indubbie ricadute sociali ed economiche, possano trovare urgente soluzione, anche attraverso un opportuno coinvolgimento di altri soggetti istituzionali. Per intanto – precisa Chierici – credo tocchi al Comune governare una fase così complessa, riaprendo spazi di negoziato che non potranno prescindere da una rilettura più equa degli accordi rispetto alle obbligazioni a suo tempo sottoscritte dai soggetti interessati”.

“Dunque – conclude -, l’Ance Foggia chiede al sindaco la costituzione di tavoli tecnici perché quel che oggi serve riassumere sono gli impegni per dare risposte, tenuto conto delle ripercussioni pesantissime che si sono più abbattute sul mercato per lo straordinario quanto imprevedibile crollo dei prezzi”.





Change privacy settings