Ore frenetiche in casa Foggia, Pintus pronta a prendersi le quote di Felleca. E Pelusi cede il suo 20% al capo di Virtus Group

La socia in una nota: “Offerta ricevuta dal gruppo Di Silvio non ha avuto un riscontro positivo definitivo da parte del presidente”

Sono ore molto calde in casa Foggia sul fronte societario. Dopo il Cda, la maggioranza ha espresso un voto favorevole per la cessione delle quote di Davide Pelusi a Francesco Marrocchino, capo della Virtus Group. A questo proposito, la socia Pintus aveva invece espresso un parere contrario, e si era detta comunque pronta ad esercitare la prelazione per l’acquisizione delle quote di Felleca, le quali insieme a quelle della Map Consulting, facente capo proprio all’imprenditrice sarda, compongono la Corporate Investments che detiene l’80% del pacchetto societario rossonero. “È questione di ore, domani o dopodomani ci sarà il passaggio del mio 20%”, ha rivelato Pelusi ai nostri microfoni.

La Pintus, nel frattempo, ha concretamente formulato la richiesta di prelazione e pochi minuti fa ha diramato questo comunicato: “Considerato che il contratto preliminare inviato al signor Felleca nella prima mattinata di domenica 17 gennaio, che peraltro includeva integralmente i termini dell’offerta ricevuta dal gruppo Di Silvio, oltre alle ulteriori pretese economiche proposte dallo stesso Felleca, non ha avuto definitivo positivo riscontro da parte sua, per evitare il continuo strumentale gioco di parole, comunico che domani mattina verrà formalizzato il mero esercizio di prelazione per l’acquisizione delle quote di Felleca, condizionato a previa due diligence (diligenza dovuta)”.



In questo articolo:


Change privacy settings