Foggia, “RiGenerAzioni” in campo con i commercianti di Via Lucera e del rione Candelaro. “Questa zona torni viva economicamente”

“Vogliamo invitare i nostri concittadini a comprare locale per sostenere il nostro tessuto economico”

“RiGenerazioni, il progetto selezionato da Con I bambini nell’ambito del Fondo per il Contrasto della povertà educativa minorile, lancia una nuova iniziativa in collaborazione con i commercianti di via Lucera e del Rione Candelaro”. Lo dichiara il consigliere comunale di Foggia, Salvatore De Martino (foto in alto). L’obiettivo del progetto è quello di creare una comunità educante per il Rione Candelaro ed in questi mesi, caratterizzati dal Covid-19, si è cercato di dare risposte ai ragazzi e alle famiglie di questi ultimi, che hanno attraversato importanti difficoltà, al fine di non accrescere il disagio educativo ed economico derivanti da questi mesi di lockdown. La nuova iniziativa del progetto dal titolo ‘Promuoviamo RiGenerAzioni’ invece si propone di creare un forte rapporto con chi contribuisce a rendere il Rione Candelaro una zona viva dal punto di vista economico: i commercianti che hanno deciso di investire nel quartiere dove RiGenerAzioni opera ogni giorno.

“In questo periodo è importante sostenere il commercio locale e chi coraggiosamente decide di investire in un quartiere bello, ma difficile, come quello in cui quotidianamente operiamo e viviamo” dichiara il presidente dell’Aps Sacro Cuore, l’associazione capofila del progetto, Massimo Marino. “Ecco il perché di questa iniziativa che ha un duplice obiettivo: quello di promuovere chi coraggiosamente fa impresa in questo momento di crisi economica e sanitaria, e chi come noi porta avanti il sogno, ormai realtà, di creare una comunità educante per il Rione Candelaro”. Sarà una sorta di gemellaggio, perché per raggiungere obiettivi di crescita dal punto di vista della vivibilità della nostra realtà, l’unica ricetta possibile è quella di unire le forze. 

“Ecco perché – conclude Massimo Marino – chiameremo a raccolta i commercianti della zona a partecipare alle nostre attività progettuali, ma inoltre vogliamo invitare i nostri concittadini a comprare locale per sostenere il nostro tessuto economico”. I commercianti del quartiere che volessero aderire all’iniziativa possono inviare una mail all’indirizzo s.cuore@gmail.com





Change privacy settings