Il Covid piega la Rianimazione di Foggia, ricoverato anche un giovane neanche 30enne. 29 pazienti in reparto, qualcuno sarà trasferito

Dalle 14 di ieri fino a stamattina sono stati effettuati ben 8 ricoveri nelle terapie intensive Covid. Il quadro è allarmante

Notte concitata nella Rianimazione Covid del Policlinico Riuniti di Foggia. Tre nuovi pazienti intubati in poche ore: uno proveniente dal Pronto soccorso e due dal reparto di Malattie infettive. Un quarto paziente, in condizioni gravi, è giunto successivamente in Pronto soccorso e anche lui sarà intubato. Tra i ricoverati anche un giovane sotto i 30 anni. Già in queste ore, per alleggerire i moduli di terapia intensiva, alcuni pazienti potrebbero essere trasferiti in elicottero tra San Giovanni Rotondo e Taranto. Una situazione piuttosto complicata, “un inferno”, come viene definita da alcuni operatori sanitari.

Dalle 14 di ieri fino a stamattina sono stati effettuati ben 8 ricoveri nelle terapie intensive. Al momento ci sono 9 pazienti in un modulo, altri 9 in un altro e 11 nel terzo, per un totale di 29 persone. Un quadro peggiorato sensibilmente rispetto al report inviato ieri alla stampa dal nosocomio di viale Pinto.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo:


Change privacy settings