Rimpasto Landella, l’Udc presenta il suo asso nella manica: pronta la federazione con l’ex leghista Alfonso Fiore

“Al centro la vera politica, quella fatta dalla gente e per la gente, basata sul confronto libero e costruttivo ridando voce ai più deboli”

Dopo essere stato defenestrato dall’Am Service il coordinatore Udc Francesco D’Innocenzio aveva annunciato di volere un assessorato nella Giunta Landella al Comune di Foggia. Il primo cittadino ha accettato solo i diktat di Forza Italia e FdI nominando Loretti e Narciso, ma ora ci sono nuove grane. Il centrista non aveva ancora svelato il suo asso nella manica. Il campione di consensi ed ex Lega, Alfonso Fiore ha costituito una federazione tra le parti tra lo Scudo Crociato e il suo movimento Nuova Voce. Ma ribadisce a l’Immediato: “Non passo nell’Udc, resto capogruppo del Gruppo Misto”.
“Questa collaborazione prende spunto dalla citazione di un famoso sociologo e filosofo ‘oggi per avere un vero cambiamento non basta più denunciare. Serve enunciare una nuova via, lo scopo è quello di intraprendere una nuova via fatta di persone che credono ancora nella solidarietà e nei legami sociali, che vogliono rimettere al centro la vera politica, quella fatta dalla gente e per la gente, basata sul confronto libero e costruttivo ridando voce ai più deboli. La federazione è aperta a tutte le persone, partiti e movimenti che abbiano a cuore la propria città e l’intento di migliorarla portandola di nuovo alla luce”, scrivono i due protagonisti Francesco D’Innocenzio e Alfonso Fiore in una nota.





Change privacy settings