Vieste, tavolini gratis all’esterno dei locali. Niente tassa fino al 31 marzo 2021

Niente tassa di occupazione del suolo  pubblico fino al prossimo 31 marzo 2021 per tutte quelle attività commerciali in regola con i pagamenti. La risposta del Comune di Vieste al perdurare dell’emergenza sanitaria, non si fa attendere.
La giunta comunale  ha deliberato di prorogare fino al 31 marzo del prossimo anno l’autorizzazione temporanea all’ampliamento dell’area di dehors per le imprese in regola con il pagamento della COSAP fino al 2019. La proroga mantiene invariate le condizioni, ovvero i titolari delle imprese sono esonerati dal pagamento della tassa per l’occupazione del suolo pubblico fino a marzo.
“L’amministrazione è vicina alle attività commerciali della città – spiega l’assessore alle Attività produttive Rossella Falcone – e sta adottando diverse misure per contribuire a sostenere il sistema economico locale anche in questa nuova fase dell’emergenza sanitaria. Non nascondo una forte preoccupazione per la tenuta futura del tessuto economico, ed è per questo che lavoreremo ancora di più a contatto con le associazioni di categoria, in modo da mettere in campo tutte le risorse e le iniziative possibili. Grazie a questo provvedimento le pizzerie al taglio, le gelaterie, le pasticcerie e le altre attività artigianali del settore alimentare, i ristoranti, i bar ed in generale i pubblici esercizi e gli esercizi di vicinato non dovranno pagare il suolo pubblico fino al 31 marzo 2021.
Dopo i provvedimenti a sostegno delle imprese approvati a giugno, oggi una nuova misura che favorirà le aperture invernali delle attività che vorranno coglierne l’opportunità.
Alla luce di questo provvedimento, invito i titolari delle varie attività commerciali a tenere aperti i propri esercizi, in un periodo che registra comunque dei flussi significativi di turisti, al fine di garantire alla città l’immagine di una destinazione pronta ed accogliente anche nel fuori stagione”.





Change privacy settings