In Catanzaro-Foggia il ricordo del “sindaco” Ferrigno. Lo storico capitano dei calabresi commemorato prima del match

Mancano poco più di ventiquattro ore al fischio d’inizio di Catanzaro-Foggia. Il “Ceravolo” aprirà nuovamente le porte, dopo mesi di chiusura forzata imposta dal governo per prevenire la diffusione del Covid-19. Allo stadio ci saranno 1000 tifosi ad accompagnare il Catanzaro, entusiasti di tornare nel luogo che, per ogni sostenitore della propria squadra del cuore, è come una seconda casa. Domani, però, l’entusiasmo lascerà anche spazio alla nostalgia e al dolore, ricordando un calciatore che sull’erba del “Ceravolo” ha scritto la storia della squadra, ed è stato perciò un beniamino della tifoseria fino a pochi giorni fa, quando purtroppo una grave malattia lo ha strappato dalla vita.
Si tratta di Fabrizio Ferrigno, capitano dei calabresi per molti anni. La sua storia con il Catanzaro è una di quelle emblematiche: Ferrigno era “il sindaco”, appellativo attribuito dalla tifoseria per il suo ruolo di capitano che combatte in prima linea per il bene della sua squadra come un vero sindaco fa per la sua città, ed aveva spiccate qualità tecniche che guidarono il Catanzaro ad una scalata fino alla Serie B.
Dopo la sua esperienza da calciatore, intraprese il ruolo di D.S., raggiungendo importanti traguardi. Al termine della stagione 2016/2017, ad esempio, la Lega Pro attribuì il premio di miglior D.S. a Ferrigno, allora dirigente della Paganese.
Da mesi “il sindaco” combatteva contro una malattia grave e tutti, conoscendo la sua determinazione e tenacia, pensavano potesse farcela. Questa volta, però, a Ferrigno non è riuscito il dribbling, poiché la vita lo ha fermato con uno sgambetto, una malattia, che non gli consentirà più di rialzarsi e battere la punizione.
È un gran dispiacere per i cittadini di Catanzaro, ma è un gran dolore per tutto il mondo del calcio quando un ragazzo, che ha trovato in questo sport il compimento del suo sogno più grande, è costretto a lasciarci a soli 47 anni.



In questo articolo:


Change privacy settings