Videosorveglianza e “patto” per la sicurezza con la Prefettura, scatta il ‘piano’ a Cerignola

Il 5 ottobre 2020 è stato sottoscritto in Prefettura a Foggia il Patto per l’attuazione della Sicurezza Urbana del Comune di Cerignola. L’iniziativa promossa dal Ministero dell’Interno, è volta a sostenere i finanziamenti degli oneri sopportati dai Comuni per l’installazione dei sistemi di videosorveglianza, previsti nell’ambito dei patti per la sicurezza urbana sottoscritti tra i prefetti e i sindaci.

Il Comune di Cerignola, Ente tra i primi della Provincia di Foggia che ha aderito all’iniziativa, ha presentato un articolato progetto che intende rafforzare le azioni di prevenzione e di contrasto alle forme di illegalità presenti in determinate zone del territorio comunale o infra-comunale e nelle aree di maggiore incidenza criminale.

Per l’ammissione al finanziamento il progetto, completato in tempi rapidissimi ed elaborato d’intesa con i rappresentanti delle Forze di Polizia territoriali dai tecnici comunali, è stato trasmesso alla Prefettura per la valutazione e l’approvazione da parte del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Con la sottoscrizione del Patto, la Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo e il Comune di Cerignola, nel rispetto delle reciproche competenze, adotteranno strategie congiunte, volte a migliorare la percezione di sicurezza dei cittadini e a contrastare ogni forma di illegalità e favorendo così l’impiego delle Forze di polizia per far fronte ad esigenze  straordinarie del territorio, intervenendo, in materia di sicurezze urbana, attraverso azioni volte alla: prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria; promozione del rispetto del decoro urbano.

Obiettivo prioritario del progetto è l’installazione e/o il potenziamento dei sistemi di videosorveglianza comunali, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 2 del decreto 27 maggio 2020, nelle aree del territorio comunale maggiormente interessate da situazioni di degrado e di illegalità.
Con le strategie elaborate in seno al Comitato provinciale di ordine e sicurezza pubblica tenutosi per la prima volta a Cerignola alla presenza della Commissione Straordinaria, i successi operativi ed investigativi che si sono fin qui registrati con l’operazione tutt’ora in corso di “Alto Impatto” ed il sostegno della magistratura della Capitanata, si sta procedendo a conferire maggiore sicurezza alla città ed una certamente meritata migliore qualità della vita.





Change privacy settings