“Lauree non a rischio. Tirocini scienze infermieristiche in presenza da ottobre”. Il rettore Limone tranquillizza gli studenti

La risposta del Magnifico dopo la lettera dei ragazzi: “Comprendiamo le preoccupazioni ma cerchiamo di rassicurare tutti”

I tirocini per gli studenti del Corso di Laurea in Infermieristica ripartiranno in presenza dal prossimo mese di ottobre, l’Ateneo è al lavoro già da tempo per definire i protocolli di sicurezza da seguire. Le sedute di laurea di Novembre non sono in nessun modo a rischio”.

Il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Foggia, Pierpaolo Limone, replica così alle preoccupazioni degli studenti del terzo anno uscente del Cdl Infermieristica sede di Foggia, affidate a una lettera diffusa a mezzo stampa.

Le attività in presenza previste nei tirocini di infermieristica sono state sospese, in tutta Italia, durante il lockdown e, contemporaneamente, proprio in considerazione dell’importanza sociale che attribuiamo alle funzioni svolte dagli operatori sanitari, sono proseguite in modalità a distanza attraverso piattaforme specifiche per lo studio di casi clinici e tutorial. Ci teniamo inoltre a sottolineare – chiarisce il Rettore – che queste soluzioni sono quelle condivise e indicate dalla Commissione Nazionale  dei Corsi di Laurea in Infermieristica. Non nascondiamo che inizialmente alcuni possano avere avuto problemi di accesso ma ci teniamo a dire che gli stessi, grazie al supporto dei servizi bibliotecari dell’Ateneo, sono stati tempestivamente risolti. Ci teniamo ad evidenziare – prosegue Limone – che le interlocuzioni con gli studenti, il comitato tecnico scientifico e il Policlinico Riuniti di Foggia sono state costanti e fondamentali.

Dalla fine di luglio, non appena è stata deliberata la possibilità di ripartire in presenza con i tirocini delle professioni sanitarie, ci siamo attivati e abbiamo sottoposto la nostra proposta di ripartenza in considerazione della specificità delle attività da svolgere e della assoluta necessità di tutelare la salute e la sicurezza dei nostri studenti, nel pieno rispetto delle norme anti contagio. Abbiamo sottoposto il nostro piano al Policlinico Riuniti di Foggia già i primi di settembre e siamo in attesa, fiduciosi, di ricevere un riscontro positivo entro pochi giorni. È una nostra ferma volontà quella di ripartire ad ottobre rimarca il rettore -. Ci teniamo a ribadire che le ore che non sono state espletate nel II semestre verranno recuperate così come previsto nel calendario presente nel piano portato a condivisione. Comprendiamo le preoccupazioni dei nostri studenti e il loro desiderio di riprendere le attività – conclude Limone –  si tratta però di una problematica che ha investito il mondo delle professioni sanitarie in tutta Italia, causata dal particolare momento emergenziale che stiamo vivendo. Non ci sono particolari complicazioni qui a Foggia. Dal canto nostro stiamo facendo tutto il possibile e sentiamo di rassicurarli. Per ogni esigenza gli studenti sanno che possono rivolgersi ai coordinatori dei corsi di studio,che saranno pronti a fugare ogni dubbio. Nel frattempo possono stare tranquilli: le attività sono in partenza, le sedute di laurea non sono a rischio”.



In questo articolo:


Change privacy settings