Collaborazione, educazione e senso civico. Amiu Puglia chiede ai cittadini rispetto per la cosa pubblica

“È troppo facile invocare sempre l’intervento degli operatori ecologici, perché basterebbe non sporcare, non contravvenire alle regole dello smaltimento”

Mascherine gettate in terra, guanti, cartacce. L’azienda di nettezza urbana di Foggia, l’Amiu Puglia invita tutti i cittadini ad un maggior rispetto della cosa pubblica, sebbene ci sia comunque da sottolineare che in tempi di pandemia all’uscita di molti luoghi pubblici manchino i cestini per gettare le mascherine monouso ormai impregnate di sudore e non più utilizzabili. Se si considera che la mascherina va gettata immediatamente senza manipolazione è ovvio che la prima cosa utile da fare per evitare il contagio è liberarsene. Ma se manca il cestino o il cassonetto dove metterla?

Dall’Amiu chiedono impegno ai cittadini: “ Solo la piena collaborazione di tutti può garantire la migliore igiene urbana possibile per Foggia. È questo lo sforzo al quale sono chiamati, non solo gli operatori dell’Unita Operativa di AMIU Puglia, ma anche i cittadini. È troppo facile invocare sempre l’intervento degli operatori ecologici, perché basterebbe non sporcare, non contravvenire alle regole dello smaltimento dei rifiuti e al sano comportamento civico per non dover registrare sporcizia e inciviltà. Certo, tutti possono fare di più, anche AMIU, ma se solo si avessero educazione e senso civico”.



In questo articolo:


Change privacy settings