Arresti e fermi dei carabinieri a Cerignola. Senza assicurazione, due persone scatenano inseguimento

Nei giorni scorsi i carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno operato un fermo di polizia giudiziaria a carico di due persone e ne hanno arrestate altre due in flagranza di reato. 

Alcuni giorni fa due ghanesi, a bordo di una Opel Astra, in via Candela non hanno ottemperato all’alt dei militari della Sezione Radiomobile ed hanno così innescato un inseguimento, venendo raggiunti e bloccati poco dopo. Dagli immediati accertamenti svolti sull’autovettura è emerso che la stessa era stata rubata nel 2017 in provincia di Caserta e che era priva della copertura assicurativa. I due sono stati allora condotti negli uffici della locale Compagnia carabinieri, dove sono stati identificati. È quindi emerso che entrambi erano irregolari sul territorio nazionale e che il conducente non era titolare di patente di guida. Entrambi, dopo le formalità di rito, su disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, sono stati portati alla casa circondariale di Foggia, mentre l’autovettura è stata sottoposta a sequestro.

Sempre a Cerignola, alcune notti fa, una “gazzella” dei carabinieri impegnata nel controllo del territorio ha sorpreso un 35enne del posto mentre stava tentando di forzare la portiera di una Ford Fiesta parcheggiata in via Silvi. L’uomo, trovato in possesso di una pinza ed un cacciavite, prima dell’arrivo dei militari aveva già tentato di forzare i nottolini di apertura degli sportelli laterali e del bagagliaio dell’auto. Identificato e condotto in caserma, il 35enne, incensurato, è stato dichiarato in arresto per tentato furto aggravato. Su disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, è stato ristretto nelle camere di sicurezza della locale Compagnia Carabinieri in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. Dopo aver convalidato l’arresto, il gip del Tribunale di Foggia ha disposto nei suoi confronti l’applicazione della misura dell’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria.

Ancora a Cerignola, i militari della Sezione Radiomobile del NORM, alcune notti fa hanno proceduto al controllo di un albanese 26enne, senza fissa dimora, con precedenti di polizia. Lo stesso, al volante di una Fiat Punto, è stato trovato in possesso di una dose di hashish, che è stata sottoposta a sequestro. Dagli immediati accertamenti svolti è emerso che il 26enne, destinatario nel 2017 di un ordine di espulsione dal territorio nazionale, vi aveva fatto ritorno, senza autorizzazione, prima che fossero trascorsi cinque anni. Per questo motivo è stato arrestato e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato associato al carcere di Foggia. 



In questo articolo:


Change privacy settings