Ottimismo in casa Foggia, Felleca e Pelusi pronti alla Serie C. Il patron: “Da qui non mi muovo neanche con le cannonate”

Il patron: “Pronto a lasciare se trovassi mani solide alle quali consegnare la squadra. Ma al momento questo non è successo, anzi. Ho in testa di portare avanti il progetto fino in fondo”

Cresce l’ottimismo in casa Foggia dopo la sentenza che ieri ha inflitto 5 punti di penalizzazione al Bitonto, promuovendo in C i rossoneri. Oggi conferenza stampa con Felleca e Pelusi. I due si sono detti “felici per il coronamento di un anno molto particolare”. Ora testa al ritiro ed al mercato, iniziato ufficialmente proprio in queste ore. Sarà Eziolino Capuano il nuovo allenatore, manca solo l’ufficialità.
Intanto, continua a tenere banco il caso Follieri. “Siamo stati sempre trasparenti – ha detto Felleca -. Abbiamo sposato un progetto con Follieri ma non dipende da noi se far subentrare questa famiglia”. Il patron si è detto “dispiaciuto” per le recenti contestazioni da parte della tifoseria. I supporter restano molto scettici sulla tenuta economica dell’imprenditore sardo e sono da sempre critici nei confronti del faccendiere foggiano, Follieri. 
“Sono pronto a lasciare Foggia se trovassi mani solide alle quali consegnare la squadra. Ma al momento questo non è successo, anzi. Ho in testa di portare avanti il progetto fino in fondo e non mi muoverò nemmeno con le cannonate. Voglio restare da protagonista”.

Dal canto suo, Davide Pelusi ha chiesto una mano al Comune in vista della probabile Serie C e si è mostrato molto ottimista sulla promozione dei satanelli: “Non credo che in appello la situazione del Bitonto possa cambiare più di tanto. 5 punti di penalizzazione non sono tantissimi ma sufficienti per la nostra ammissione”.



In questo articolo:


Change privacy settings