Covid, 21 ricoverati al Riuniti di Foggia e 10 zone “colorate” in tutta la provincia. Nella Bat bambino di 6 anni positivo

Il dg ASL, Vito Piazzolla sugli ultimi contagiati: “I due casi di oggi sono collegabili a focolai preesistenti ed individuati a seguito della effettuazione dei tamponi sui contatti stretti”

“Sono 2 i nuovi casi di persone positive al Covid-19 registrati oggi in provincia di Foggia. Si tratta di cittadini stranieri presenti sul territorio provinciale, tutti in buone condizioni di salute. I 2 casi sono collegabili a focolai preesistenti ed individuati a seguito della effettuazione dei tamponi sui contatti stretti”. Così il direttore generale dell’Asl di Foggia, Vito Piazzolla dopo l’ultimo bollettino Covid, quello del 18 agosto.

Nel frattempo, la provincia di Foggia fa registrare nuove zone colorate per un totale di 10, stando alla mappa diffusa dalla Regione Puglia. Cerignola da giorni è oltre i 50 casi. Foggia e San Nicandro Garganico tra 11 e 20, Manfredonia, San Giovanni Rotondo, Lucera, Bovino, Stornara, Ascoli Satriano e Orta Nova nella fascia tra 1 e 5 positivi.

Al momento, al Policlinico Riuniti di Foggia risultano 21 ricoverati, molti dei quali asintomatici o paucisintomatici, trattati prevalentemente nell’area post acuzie del D’Avanzo. Sono 10, invece, i pazienti in “condizioni severe”, con sintomatologia evidente, di cui 2 giovani.

Bimbo di 6 anni infettato

Nella vicina Bat positivo un bambino di 6 anni. Questa la dichiarazione del dg Asl BT Alessandro Delle Donne: “I 4 casi registrati oggi riguardano un bambino di 6 anni asintomatico, già in isolamento a casa per contatto stretto con un caso positivo Covid; una persona per la quale sono in corso le indagini epidemiologiche; un giovane rientrato da Malta; una persona arrivata dall’Albania. In questi ultimi due casi è stata fatta correttamente autosegnalazione sul sito della Regione”.

Dichiarazione DG Asl Bari Antonio Sanguedolce:

“Nelle ultime 24 ore sono stati riscontrati 4 nuovi casi di positività al virus Sars-Cov2. Per 3 di questi è stato necessario il ricovero ospedaliero presso il Policlinico. Il quarto caso è stato rilevato in fase di triage in una nostra struttura sanitaria”.

Dichiarazione DG Asl Lecce Rodolfo Rollo:

“I casi registrati oggi in provincia di Lecce riguardano: 3 persone arrivate dall’Albania; 2 persone rientrate da Malta; un cittadino straniero presente sul territorio provinciale; una persona arrivata da Milano; una persona arrivata dalla Francia; un caso sintomatico per il quale sono in corso le indagini epidemiologiche. Il nostro Dipartimento di Prevenzione prosegue le indagini epidemiologiche per individuare precocemente eventuali nuovi casi e tracciare i contatti stretti. Sottolineo l’importanza dell’autosegnalazione sul sito della Regione Puglia per chi arriva da fuori Regione e dall’estero”.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 18-08-2020 è disponibile al link: http://rpu.gl/YFD0O



In questo articolo: