Regionali 2020, quasi chiuso l’accordo di Angelo Riccardi con Michele Emiliano e la sua lista CON

Non è escluso che la sua presenza possa anche riportare in lista, magari in ticket, l’eurodeputata Elena Gentile

È di questa mattina una indiscrezione che cambia totalmente i giochi di quanti credevano folto il centrodestra di Raffaele Fitto. Altro che lista del Pumo (o pumetto, come lo aveva bollato Angelo Riccardi alla nostra testata web). L’ex sindaco di Manfredonia, su cui pende l’incandidabilità sancita dal Tribunale di Foggia nella sentenza di primo grado – ma candidabile fino al terzo grado di giudizio – avrebbe stretto l’accordo con il governatore Michele Emiliano.

Riccardi dovrebbe essere candidato nella lista del presidente, CON, dove corre anche Antonio Tutolo. Non è escluso che la sua presenza possa anche riportare in lista, magari in ticket, l’eurodeputata Elena Gentile, che rifiutata dal Pd locale ha il sostegno oggi di pezzi da novanta del Pd regionale, alimentato dall’appello della consigliera di staff di Emiliano, Titti Caterina de Simone. Insieme Riccardi e Gentile potrebbero catalizzare voti anti establishment.