Donna violenta a Foggia, picchia marito e figlio minore per i soldi. Poi minaccia di dare fuoco all’abitazione

La Questura di Foggia ha emesso una ordinanza di allontanamento dalla casa familiare per A.L., classe 1983. La donna, secondo l’accusa, si sarebbe resa responsabile dei reati di maltrattamento, estorsione e lesione in danno del marito L.A. classe 1951 e del figlio minore.

In particolare, la donna avrebbe perpetrato nei loro confronti continui atti di violenza psicologica e fisica, alimentando cosi in loro un continuo stato di pressione psicologica e di prostrazione morale che li faceva vivere in condizioni disagiate e pericolose.

Frequenti sono state le aggressioni fisiche sia a danno del marito che del figlio. In una occasione la donna si era spinta, pur di ottenere del danaro dal marito, a minacciarlo di incendiare la propria abitazione o di sfogare la propria violenza sul figlio.





Change privacy settings