Dai laboratori teatrali all’Ortovolante, bambini protagonisti a Foggia. Tanti eventi stimolanti a Parcocittà

Letture, fiabe, ascolto. Dalle “Letture Piccine” a “Genitori Consapevoli”, “l’Isola che c’è” crea connessioni. È quanto accade con i laboratori in programma del progetto selezionato a Foggia dall’impresa sociale “Con i bambini” nell’ambito del fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Si tratta di un’iniziativa che coinvolge Arte Fa Re, il Polo Bibliomuseale “La Magna Capitana”, l’associazione Sani Stili di Vita, “Il Girasole”, la Piccola Compagnia Impertinente, partner del progetto, e verte sulla riscoperta di ciò che abbiamo esternamente, riproponendo ai bimbi tutto ciò che il mondo esterno propone. 

I laboratori sono ricominciati in presenza a Parcocittà subito dopo il lockdown, dopo aver tenuto compagnia alle famiglie con gli incontri on line dell’apprendimento a distanza, durante la pandemia.

I bimbi impegnati nelle “Letture Piccine” con Milena Tancredi, responsabile della Biblioteca per Ragazzi de La Magna Capitana, hanno prestato ascolto alle fiabe, potenziando le proprie capacità di ascolto e comprensione; ascolto protagonista anche degli incontri dei genitori con la psicoterapeuta Cristina Bubici. Entrambi gli appuntamenti si sono svolti lunedì a Parcocittà nello stesso orario, alle ore 10.

I laboratori dell’Isola che c’è continuano in settimana. Giovedì alle ore 17 è in programma “Giochiamo con le parole” con le esperte dell’associazione “Il Girasole”. Sabato alle ore 10, sempre a Parcocittà si svolgerà il laboratorio teatrale a cura della Piccola Compagnia Impertinente. Nel pomeriggio, dalle ore 18, i bimbi saranno protagonisti di Ortoincittà, condotto dalla cooperativa sociale Ortovolante. L’incontro promette di immergere i più piccoli nelle straordinarie bellezze dell’orto, tra colori, profumi e odori.



In questo articolo:


Change privacy settings