“Cep, era già previsto l’intervento di pulizia del Campo San Paolo. Non c’entra il M5S”, Iacovangelo rivendica il suo ruolo

Il giovane consigliere comunale forzista puntualizza il suo impegno

Il giovane consigliere azzurro, Dario Iacovangelo lavorava da marzo alla valorizzazione e alla pulizia del Campo San Paolo al Cep. L’intervento del M5S cittadino lo ha vissuto come una invasione in un percorso amministrativo già avviato. Quella diretta social di Rosa Barone e Giuseppe Fatigato non è stata risolutiva a suo dire. Foggia più verde e Amiu sarebbero intervenuti comunque grazie al suo interessamento per il Cep.

Rivendica il suo lavoro insomma e in una nota spiega: “Innanzitutto, abbiamo il dovere prima morale e poi istituzionale (per il ruolo che ricopriamo di consigliere comunale) di raccontare sempre la realtà dei fatti. Cosa che ho fatto e condiviso piacevolmente questa mattina durante l’intervento manutentivo del taglio delle erbacce al collega di minoranza Fatigato, portandolo a conoscenza che già da marzo 2020 avevo sollecitato un intervento in merito, attraverso pec, e che il video ‘social’ da lui realizzato, se non altro perorava una richiesta amministrativa da me appunto ‘già avanzata’. L’assessore De Martino nel mese di marzo aveva programmato tale intervento ma causa lockdown non è stato possibile intervenire, causando, nei mesi di stop, una crescita esponenziale delle erbacce, oggi pericolosa ed a rischio di incendio per le alte temperature (ecco perché ho nuovamente sollecitato) ma comunque in programma da parte dell’assessore. Se si esulta così tanto per un dovere amministrativo, e per di più nulla di così straordinario attraverso comunicati stampa e video, almeno il garbo istituzionale di raccontare la realtà dei fatti. Per dovere di cronaca“.





Change privacy settings