Mafia, 5 chili di droga al mese da Cerignola a Melfi: sgominato business da 600 mila euro. Quindici arresti in due clan distinti

Operazione “Rewind” messa a segno da circa cento carabinieri

Due gruppi criminali distinti, che acquistavano ogni mese da quattro a cinque chili di droga, “garantendosi un introito annuo di circa 500-600 mila euro”: sono le caratteristiche principali dei due clan sgominati oggi dai carabinieri fra Melfi e Cerignola, al termine di circa due anni di indagini coordinate dalla Procura distrettuale antimafia di Potenza.

L’operazione “Rewind” ha portato all’esecuzione di 15 misure cautelari, due in carcere e 13 agli arresti domiciliari, per associazione armata finalizzata al traffico illecito di stupefacenti, detenzione a fini di spaccio in concorso, detenzione illegale in concorso di armi e munizioni. Le misure cautelari sono stati eseguite da cento carabinieri del comando provinciale di Potenza e delle compagnie di Cerignola e Modugno con il supporto di un elicottero del settimo nucleo di Pontecagnano (Salerno) e di unità cinofile del nucleo di Tito (Potenza) dell’Arma.