Tutti contro Gatta, Sementino: “Si occupi del Gargano, il Natale di Candela è lontano”. Il presidente risponde con l’elenco delle strade

“Se Nicola Gatta, per far riparare le provinciali del Gargano, ci mettesse lo stesso impegno profuso per il Natale di Candela, a quest’ora le strade di questo territorio non sarebbero nelle condizioni pietose in cui si trovano”.

Non si placa la polemica dei sindaci garganici contro il presidente della Provincia Nicola Gatta. Questa volta a sbertucciarlo è il primo cittadino vichese Michele Sementino, che lo canzona anche sul Natale.

“Se Nicola Gatta, per far riparare le provinciali del Gargano, ci mettesse lo stesso impegno profuso per il Natale di Candela, a quest’ora le strade di questo territorio non sarebbero nelle condizioni pietose in cui si trovano”. Scarso impegno sui problemi della viabilità garganica, secondo Sementino, sindaco di Vico del Gargano.

“Si fa un gran parlare della sicurezza di cittadini e automobilisti, così come del turismo e della necessità di ripartire, ma per una viabilità provinciale adeguata a quegli obiettivi servono programmazione e azioni concrete, manutenzione ordinaria e straordinaria, cose che da quando Nicola Gatta è presidente della Provincia di Foggia qui sul Gargano tardano a palesarsi”, ha aggiunto Sementino. “Il tratto della strada provinciale che collega Vico del Gargano alla Foresta Umbra presenta più di un pericolo per gli automobilisti, tra buche, manto stradale logorato e segnaletica deficitaria”, ha spiegato il sindaco di Vico del Gargano. “Stessa situazione anche per la provinciale che collega Rodi Garganico a San Menaio, altra strada con un intenso volume di traffico soprattutto d’estate. Ecco, l’estate è ormai arrivata, ai turisti cosa raccontiamo? Cosa diciamo ad albergatori e gestori di lidi e locali del Gargano? Già dovranno ricominciare in salita, almeno le strade provinciali è d’obbligo fargliele trovare risistemate e sicure. O no? Caro presidente”, ha aggiunto Sementino rivolgendosi direttamente a Nicola Gatta, “sarebbe ora che ti concentrassi su una visione d’insieme della Capitanata, un’area molto vasta che unisce più territori chiamati a strategie di sviluppo utili a rilanciare un’intera provincia. I cittadini che vivono nel Gargano e i turisti che arriveranno hanno diritto a utilizzare strade sicure, dove se serve si proceda alla bitumazione dei tratti di manto stradale ormai consunti, si ponga mano alla pulizia degli argini, si mettano in sicurezza almeno i tratti dissestati”, ha aggiunto Sementino. “Se Nicola Gatta avesse timore di non conoscere abbastanza bene le strade provinciali del Gargano, mi offro volontario per fargli da guida: ti accompagno io, Presidente, facciamo un viaggio insieme sulla malridotta viabilità garganica. Facciamolo presto, però, perché non so se te ne sei accorto, ma è arrivato il momento di muoversi, l’estate sta arrivando”, ha concluso Sementino.

Non si è fatta attendere la risposta di Gatta, ormai in guerra perenne con i colleghi sindaci del Gargano, dopo gli attacchi di Giuseppe Nobiletti e di Carmine D’Anelli.

È proprio al sindaco di Vieste che Gatta risponde con l’elenco delle strade in via di rifacimento. Si attende quello su San Menaio.

Ecco intanto le strade viestane.

Strada provinciale n. 53 “Mattinata-Vieste”
Con riferimento alla strada provinciale n. 53 “Mattinata-Vieste”, dopo decenni di assenza totale di ogni pianificazione, la suddetta arteria è stata candidata ai fondi del CIS Capitanata ed inserita tra le opere ammesse a finanziamento, per un importo complessivo di € 47.000.000,00, ottenendo, in questa prima fase, €. 2.350.000,00 per procedere all’affidamento dei servizi di ingegneria e di architettura per il completamento della progettazione. L’intera opera sarà finanziata con le economie che si realizzeranno a seguito delle procedure di gara dei progetti.
Per quanto concerne lo sfalcio dell’erba il servizio è programmato su tutta la rete viara di competenza dell’Ente, bisogna tener presente che oltre ai 3.000 km di strade provinciali si è aggiunta l’emergenza Covid-19 aumentando così le problematiche sottese e di questo un Amministratore pubblico dovrebbe averne contezza.
Per la manutenzione ordinaria della strada provinciale n. 53 “Mattinata-Vieste”, come da impegni assunti, è stato elaborato un piano di interventi inserito nella programmazione dell’Ente ed approvato con il bilancio 2020 che riguarderà le strade dell’intera viabilità costiera del Gargano e dei siti Unesco, per un importo complessivo di circa € 1.500.000,00 per i quali sono in corso le procedure finalizzate all’affidamento dei lavori.

Strada provinciale n. 53 bis “Pagliarofreddo”
Con riferimento alla strada provinciale 53 bis, preliminarmente, bisogna precisare che la stessa, a servizio di lottizzazioni alberghiere, è stata realizzata dal Comune di Vieste e ceduta alla Provincia nel 2000, essa  risulta chiusa al traffico, giusta Ordinanza n. 20 del 27.01.2001 del Sindaco del Comune di Vieste.
Con nota prot. n. 67073 del 17.11.2017, inviata a vari Enti ed anche al Sindaco Nobiletti,  il Dirigente della Provincia, arch. Emanuele Bux aveva dettagliatamente descritto la situazione della  strada n. 53 bis “Pagliarofreddo”, di cui  è il caso di riportare alcuni punti:
“La strada risulta essere in pessime condizioni di transitabilità, e precisamente dal Km 0+000 al Km 1+400 risulta bitumata, con il piano viabile caratterizzato da avvallamenti e cedimenti della piattaforma stradale.
Nel tratto compreso tra il Km 1+400 e il Km 6+700 circa, il piano viabile  è del tutto inesistente. Dal chilometro 6+700 al Km 11+000 la strada è del tutto intransitabile. L’Amministrazione Provinciale, in passato, ha eseguito a più riprese interventi di ordinaria manutenzione, tra il Km 0+000 e il Km 6+700, atti a garantire un minimo di percorribilità e sicurezza.
Per la sistemazione dell’intera strada, dal Km 0+000 al Km 11+000, considerate le condizioni di grave dissesto, è necessario un intervento risolutivo stimato pari a € 5.800.000,00.
L’Ufficio Tecnico della Provincia ha approntato, altresì, un progetto immediatamente cantierabile dell’importo di € 108.500,00, teso a mitigare le criticità sopra descritte.
Si comunica, infine, che questo Ufficio ha avviato le procedure per la dismissione della suddetta strada, non avendo la stessa le caratteristiche di strada provinciale, così come previste dal Codice della Strada”.

Per completezza di informazione, si fa presente che il progetto di € 108.500,00 è stato realizzato, non risultano agli atti interventi di ripristino da parte del Comune di Vieste a seguito della realizzazione di sottoservizi.
Si conferma la volontà di dismettere la strada provinciale n.53 bis,  come da nota suddetta, così da poter far programmare al Sindaco di Vieste interventi di riqualificazione viaria, senza più la necessità di demandare ad altri Enti tali incombenze.
In merito al cortese invito rivoltomi, che accolgo con piacere, comunico che esperirò personalmente e con i tecnici della Provincia un sopralluogo finalizzato ad individuare le effettive esigenze delle strade provinciali.

 





Change privacy settings