Coronavirus, già tutto esaurito per i rientri dal Nord in Puglia. Posti sui bus sold out, Trenitalia aggiunge due Frecce

Il governatore pugliese, Michele Emiliano, ha previsto l’obbligo di quarantena per chi rientra dalle altre regioni, con segnalazione al proprio medico di famiglia. Una misura ritenuta fondamentale

Tutto esaurito per il rientro dal Nord al Sud. Treni, bus e aerei si preparano ai viaggi del grande esodo. L’azienda Marino di Altamura è stata la prima ad attivare il servizio dal 4 maggio con il collegamento Milano-Bari che consentirà a più di 30 persone, ogni giorno, di raggiungere la Puglia dalla Lombardia. Per Flixbus bisognerà aspettare il 18. Difficile acquistare i biglietti dei treni per via della carenza dei posti e della priorità a medici e operatori sanitari.
Il governatore pugliese, Michele Emiliano, ha previsto l’obbligo di quarantena per chi rientra dalle altre regioni, con segnalazione al proprio medico di famiglia. Una misura fondamentale – ha spiegato la Regione – che nella prima fase di emergenza su 35mila persone rientrate e segnalate con autocertificazione, ha permesso di intercettare 200 casi Covid.
Repubblica Bari ha fatto il punto anche su treni e aerei. La disponibilità di Frecce dirette è garantita sulla tratta da Roma a Lecce, ma per lunedì 4 e martedì 5 non ci sono posti disponibili. L’azienda ha dichiarato di aver aggiunto due Frecce. Niente voli diretti da Milano a Bari lunedì 4 maggio viaggiando con Alitalia, tutto esaurito invece dal 7 al 17 con la low cost Easy Jet. Prezzi ancora ragionevoli con Ryanair, che però propone il primo volo venerdì 15 maggio da Bergamo.





Change privacy settings