Il Coronavirus ferma anche l’allungamento della pista Gino Lisa. Stop al cantiere dei lavori

Era stata avviata anche la pavimentazione proprio sulla pista, ma lo staff tecnico a cominciare dal Rup è stato fermato dal DPCM

pista Gino Lisa

Lo scorso 30 gennaio sul cantiere dell’allungamento della pista dello scalo foggiano Gino Lisa, Aeroporti di Puglia dava notizia che erano in corso tutte le attività di riqualifica sulla pista esistente e il completamento della Bonifica da Ordigni Bellici su tutte le nuove aree acquisite attraverso la procedura espropriativa.

Insieme all’attività coordinata per Aeroporti di Puglia dal RUP, ing. Donato D’Auria, dal Direttore dei Lavori, ing. Michele Mongelli e dal Coordinatore per la Sicurezza, arch. Roberto Faedda, furono poi diffuse notizie più specifiche dopo il sopralluogo del 10° Reparto Infrastrutture di Napoli dell’Esercito Italiano.

Il cantiere nelle ultime settimane era andato molto avanti, con il completamento totale della deviazione su Via Castelluccio, così come di tutto il rifacimento del manto stradale e della pista ciclabile. Era stata avviata anche la pavimentazione proprio sulla pista, nel tratto che valica Via Castelluccio, ma purtroppo tra i tanti stop del Coronavirus c’è anche il blocco totale dei lavori a data da destinarsi. Fermato lo staff tecnico dei lavori, impossibilitato dal DPCM a recarsi sul cantiere.





Change privacy settings