Cattura del killer Aghilar, sembrava fatta poi la beffa. “Fuga assurda, familiari della signora Bruno sono terrorizzati”

Il legale Sodrio: “Continua ad aggirarsi nel territorio di Orta Nova. Spero venga catturato al più presto e che si giunga subito a processo per fare giustizia per la povera Filomena”

Orta Nova setacciata a tappeto a caccia di Cristoforo Aghilar, il killer evaso dal carcere di Foggia lo scorso 9 marzo. Ieri sembrava fatta quando i militari hanno cinturato palazzine e aperto alcuni box della zona. Invece niente. Aghilar non c’era o è riuscito a scappare giusto in tempo.

Oggi parla Michele Sodrio, avvocato dei familiari di Filomena Bruno, l’ex suocera dell’assassino, uccisa senza pietà ad ottobre 2019.

“Abbiamo seguito con trepidazione le notizie sulle perquisizioni a tappeto a Orta Nova – spiega a l’Immediato il legale -. Abbiamo sperato fosse finalmente giunto il momento della cattura di Aghilar. Purtroppo è arrivata la delusione. Ma restiamo fiduciosi, siamo certi che le forze dell’ordine stiano lavorando col massimo impegno per mettere fine a questa assurda fuga. Ho sentito i familiari della vittima dalla località protetta dove si trovano. E mi hanno detto che sono terrorizzati. A maggior ragione dopo aver capito che Aghilar continua ad aggirarsi nel territorio di Orta Nova. Spero venga catturato al più presto e che si giunga subito a processo per fare giustizia per la povera signora Filomena Bruno”.





Change privacy settings