Un test del sangue (in 15 minuti) per verificare positività a Coronavirus, azienda pugliese distributore unico

“VivaDiag Covid 19” è prodotto dall’americana VivaChek a Hangzhou, in Cina. La Regione Campania ha ordinato un milione di test, idem altre aziende sanitarie, nonchè enti pubblici e privati

In arrivo un test per diagnosticare il Coronavirus: potrà essere fatto a casa anche se l’azienda raccomanda che venga fatto insieme ad un medico almeno per quanto riguarda la lettura del risultato.

A distribuirlo è una azienda barese, l’’Alpha Pharma’ e la Regione Calabria ne ha già ordinato un milione di test. Il test si chiama “VivaDiag Covid 19”, ed è per uso professionale.

La Regione Campania ha già prenotato un milione di kit. Richieste sono arrivate da Calabria, Basilicata, Sicilia, ma anche da Liguria e Lombardia.

In Puglia, tremila i test ordinati dall’Istituto Tumori di Bari Irccs (Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico) “Giovanni Paolo II“; cinquemila quelli richiesti da parte del gruppo della sanità privata GVM. Altri ordini sono giunti nelle ultime ore. Il test è già in uso in ospedali, cliniche, centri medici.

VivaDiag Covid 19 IgM/IgC è prodotto da VivaChek a Hangzhou, in Cina ([email protected] ; www.vivachek.com). È un test diagnostico in vitro per la determinazione qualitativa degli anticorpi IgM e IgG anti-Covid-19 nel sangue umano (prelevato da vena o dal polpastrello) nel siero o nel plasma.

In Puglia, proprio come emerge dai dati della Regione, la gran parte dei positivi è asintomatica. Il test, in confezione singola, notificata al Ministero della Salute (codice 1929970) è iscritto al registro Farmadati (con codice 980341123): viene venduto al pubblico al prezzo di 25 euro e distribuito direttamente ai presidi medici e ospedalieri, ai soggetti privati e alle farmacie. .

Come si usa. La scatola contiene una cassettina per test; una boccetta di buffer, un pungidito monouso, una salviettina con alcool, una micropippetta. Il kit va estratto dalla scatola e lasciato nella stanza dove verrà effettuato il test per almeno 30 minuti; l’apparecchiatura in dotazione va posizionata su una superficie pulita e completamente senza polvere; utilizzare il pungidito per far uscire dal polpastrello massaggiato una stilla di sangue (come si fa con la punturina per i test della glicemia) e convogliare la goccia nel pozzetto della cassettina riservato al sangue. Aggiungere due gocce di buffer (contenuto in una boccettina). Dopo quindici minuti, leggere il risultato.