Caccia ad Aghilar, avvocato familiari di Filomena Bruno: “Sono terrorizzati ma al sicuro. Quell’uomo va catturato al più presto”

“Abbiamo appreso della notizia che Cristoforo Aghilar era fuggito, dopo pochi minuti dalla maxi evasione. I miei clienti mi hanno subito tempestato di telefonate perché erano terrorizzati all’idea che l’omicida potesse tornare per completare la sua opera”. Questo il racconto dell’avvocato Michele Sodrio durante le ricerche di Aghilar, 37enne di Orta Nova scappato dal carcere di Foggia insieme ad oltre 70 detenuti. Molti sono stati arrestati o si sono costituiti, 11 sono ancora in libertà. Aghilar tra i più pericolosi.

“Questa volta devo dare atto ai carabinieri di essere stati molto diligenti – dice Sodrio –, perché fin da subito tutti i familiari della povera Filomena (tre figli, anziana madre e fratello Antonio) sono stati messi in sicurezza presso le loro abitazioni e tenuta una sorveglianza fissa con ben due pattuglie. Ieri sera poi mi hanno contattato sempre i miei clienti, per avvisarmi che erano stati appena trasferiti in una località segreta e accolti un una casa-rifugio. Sono sempre terrorizzati, ma sono al sicuro in questo momento. Ci auguriamo che Aghilar sia catturato al più presto, perché si tratta di un criminale della massima pericolosità, che non avrebbe alcuno scrupolo a commettere altri omicidi efferati. Abbiamo fiducia nelle forze dell’ordine e sono certo che la sua fuga terminerà a breve”.