Giro di vite dei carabinieri a Cerignola, arresti per traffico di droga. Oltre 50 studenti controllati in poche ore

Ancora un arresto per spaccio di sostanze stupefacenti a Cerignola. I carabinieri, alcuni giorni fa, durante un servizio di pattuglia, giunti in via Taranto, hanno sorpreso un 22enne del posto mentre cedeva tre dosi di hashish a un coetaneo, ricevendo in cambio delle banconote. Lo scambio è avvenuto proprio sotto gli occhi dei militari, che quindi hanno subito perquisito i due giovani: il primo è stato trovato in possesso di due dosi della stessa sostanza, per un peso complessivo di quasi un grammo, custodite in una tasca del giubbotto e di 190 euro in banconote di diverso taglio, somma ritenuta provento dell’attività di spaccio; il secondo è stato trovato in possesso di tre dosi di hashish, del peso di 1,3 grammi. Quest’ultimo, che alla vista dei militari ha tentato invano di allontanarsi in bicicletta, ha reso false dichiarazioni circa l’acquisto dello stupefacente, ed è stato quindi denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Foggia per favoreggiamento personale.

Il 22enne, invece, condotto negli uffici della locale Compagnia Carabinieri, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari. L’hashish e il denaro contante sono stati sequestrati. Dopo la convalida dell’arresto, il gip del Tribunale di Foggia ha disposto nei suoi confronti l’applicazione della misura cautelare dell’obbligo quotidiano di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Solo pochi giorni fa carabinieri di Cerignola avevano arrestato in flagranza, sempre per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, anche un 33enne del posto, già noto alle forze dell’ordine, controllato a bordo di una utilitaria e trovato in possesso di 22 dosi di cocaina e 1.330 euro in contanti. Anche per lui, dopo la convalida dell’arresto, era stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione quotidiana alla Polizia Giudiziaria.

Mercoledì mattina i carabinieri delle 12 Stazioni della Compagnia di Cerignola, nell’ambito del vasto territorio di competenza, hanno svolto dei controlli antidroga anche all’esterno di diverse scuole superiori, allo scopo di disincentivare lo spaccio e il consumo di sostanze stupefacenti tra i giovani studenti. Sono stati controllati oltre 50 studenti ed elevate alcune contravvenzioni ai sensi del Codice della Strada per mancato utilizzo del casco alla guida dei ciclomotori. I controlli proseguiranno anche nelle prossime settimane.



In questo articolo:


Change privacy settings