Il Cerignola torna a sorridere: vittoria in rimonta col Nardò. Testa al big match a Bitonto

Gli ofantini tornato a sorridere davanti al pubblico di casa dopo la sconfitta allo Zaccheria contro il Foggia

Torna subito alla vittoria il Cerignola che rimonta il Nardó e vince 2-1 al Monterisi.

Cronaca. Mister Feola conferma il 4-2-3-1 ma schiera ben cinque under. Di Cecco e Caiazza sono i centrali di difesa con Russo e Celentano terzini. In cabina di regia c’è Coletti affiancato da De Cristofaro. Davanti gli annunciati Loiodice-Longo-Sansone alle spalle di Martiniello. Comincia subito forte il Cerignola con la sforbiciata volante di Sansone, dopo solo un minuto di gioco, palla alta. Il Nardó si conferma una squadra ostica e ben messa in campo. Al 15’ Trofo calcia alto da buonissima posizione. Poco dopo è Calemme a provarci da fuori area al termine di una bella azione personale: palla sopra la traversa. Al 22’ cambia il parziale, con i neretini che sbloccano il risultato. Slalom di Mengoli in area e intervento falloso di Martiniello. Calcio di rigore: dal dischetto calcia Calemme. Cappa para, la palla però sbatte sul palo e viene ribattuta in rete dal numero 10 ospite. Il Cerignola non riesce a reagire e rischia ancora sulla punizione dal limite di Calemme: palla alta sopra la traversa. Dal 34’ in poi i gialloblù provano a conquistare un po’ di campo. Il tiro cross di Longo però termina sul fondo dopo aver attraversato tutta l’area di rigore. Due minuti più tardi è Caiazza a svirgolare da pochissimi passi un ottimo cross dalla sinistra: si salva la difesa neretina. Al 47’ l’ultima emozione della prima frazione la offre Luca Russo: tiro forte e radente, palla che esce di pochissimo. 0-1 all’intervallo.

Nella ripresa il Cerignola si conferma in crescita e comincia subito a presidiare la metà campo ospite. Pronti via e ottimo cross di Russo (spostato sull’out di sinistra con l’ingresso in campo di Tancredri), Longo liscia da pochi passi. Due minuti più tardi si replica: ancora Russo per il colpo di testa in anticipo sul primo palo di Longo: palla in rete e punteggio in parità. La reazione del Nardó sta tutta nel contropiede condotto da Camara: tiro di punta del numero nove, palla alta sopra la traversa. Il Nardó arretra e il Cerignola prende campo. Al 63esimo, Martiniello calcia largo da buona posizione. Al 67’ è Loiodice a provarci con una rovesciata: palla sul fondo. Infine è Sansone a sciupare un’ottima palla calciata alta sopra la traversa da buona posizione. Quando il risultato sembrava non voler più cambiare, ecco la zampata di Martiniello: cross di Luca Russo (che da qualche minuto chiedeva il cambio per infortunio) e palla depositata nella porta sguarnita dal numero nove gialloblù. È il 2-1 con cui termina la partita dopo sei minuti di recupero (da segnalare l’espulsione di Centonze al 92esimo, per un brutto fallo su Martiniello). Adesso testa alla partita di domenica prossima, in trasferta contro il Bitonto.

 



In questo articolo:


Change privacy settings