Allerta meteo in Puglia, raffiche di vento fino a 100 chilometri orari e prima neve su Gargano e Monti Dauni

Precipitano le temperature, minime di due gradi. Tantissimi gli interventi dei Vigili del fuoco

È allerta arancione sulla Puglia per vento forte e gialla per neve da quota 500 metri in su. Annunciato dagli esperti meteo, il maltempo non farà sconti su gran parte della regione almeno fino a venerdì 7 febbraio. 

Due i messaggi di allerta firmati dai tecnici della Protezione civile regionale. Il primo (allerta arancione) è valido fino alle 9 di giovedì 6 febbraio e dal Gargano al Salento, a eccezione dei territori al confine con la Basilicata e del subappennino dauno. L’osservato speciale è il vento, che soffierà da nord con un’intensità da burrasca a burrasca forte e punte intorno agli 80-100 chilometri all’ora. Inevitabili le mareggiate lungo la costa adriatica. Temperature in picchiata in tutti i capoluoghi. A Foggia le minime scendono fino a 6 gradi durante la giornata di oggi, per poi precipitare giovedì 6, quando sono attese temperature minime dai due gradi di Taranto e Foggia ai sette di Brindisi, passando per i quattro gradi a Bari. 

L’altra allerta, quella gialla, riguarda la neve. Le prime nevicate sono comparse a Bovino, Faeto, Monteleone di Puglia, Roseto Val Fortore e in diversi altri centri del Subappennino Dauno. Al momento non si segnalano difficoltà per la circolazione stradale.

Tantissimi gli interventi dei Vigili del fuoco in zona invece per il vento. Alberi caduti, tegole pericolanti, pali della luce abbattuti, alcuni degli interventi che gli uomini del 115 stanno eseguendo a Foggia e in diverse altre zone della provincia. In base alle previsioni, le temperature resteranno rigide almeno fino a sabato 8 febbraio, con il vento che rallenta a partire da venerdì.