Cerignola ko, il derby è del Foggia: Gerbaudo infiamma lo Zac. I tifosi contestano società

Sole e animi caldi sugli spalti con in campo le due protagoniste di Capitanata del girone H. Dopo un match avvincente è la formazione di casa a conquistare i tre punti

Il derby è del Foggia. Cerignola ko allo Zaccheria, 2 a 1 il finale. Decide la doppietta di Gerbaudo, Sansone a segno per gli ospiti. Il match è iniziato con una dura contestazione da parte dei tifosi rossoneri al presidente Felleca e al tecnico Corda. Rossoneri ora a 45 punti e nuovamente al secondo posto. Ofantini a 40. 

Cronaca. Sole ed animi caldi allo Zaccheria: pieno il settore ospiti degli ofantini. Contestazione per il presidente Roberta Felleca e il tecnico Ninni Corda. “Questo allenatore, questa società… un mix letale per una stagione fallimentare”, il messaggio comparso in curva Nord e Sud prima dell’inizio del match. Pronti, via. Al 10′ i padroni di casa ci provano su punizione ma il diagonale di Russo termina a lato. Il gol è nell’aria e al 14′ lo Zac esplode: corner di Gentile per Gerbaudo che, dalla destra carica il tiro e infila nell’angolino: 1 a 0 e giallo al centrocampista per essersi alzato la maglia durante l’esultanza. Alla mezz’ora l’Audace prende coraggio e prova a farsi vedere più volte dalla parti di Di Stasio: scambio tra Rodriguez e Longo che lancia alle stelle (mentre era in offside). Brividi per i satanelli poco dopo anche con Sanson, il gialloblù prende male le misure e spedisce in curva Sud. Squadre negli spogliatoi sull’1 a 0.

Ad inizio ripresa gli ospiti pareggiano i conti: riparte veloce Sansone che tutto solo lancia un siluro alle spalle di Di Stasio: 1 a 1. Il Foggia cambia subito: dentro Cipolletta per Tortori. Il match si riapre un minuto dopo. Gerbaudo dai 25 metri fulmina Cappa con un gran sinistro e fa 2 a 1. Fa festa lo Zac. Esce Di Masi, entra Campagna. Rodriguez ci prova per gli ospiti, ma la sua conclusione impatta sul primo palo. Che chance per i rossoneri! Campagna attraversa tutta l’area di rigore, apre per El Ouazni che calcia ma Cappa respinge coi pugni, ribatte Russo, tentativo che viene deviato in angolo. Ammoniti Cipolletta, Rosania e Gentile. Nel Foggia debutta Allegretti al posto di Russo. Nel finale gli ospiti restano in 9: espulso Rodriguez prima e Longhi dopo. Dopo 6 lunghi minuti di recupero arriva il triplice fischio. Il derby è del Foggia.



In questo articolo:


Change privacy settings