Uragano e Tempesta tornano in mare, due tartarughe ‘caretta caretta’ salvate dal centro recupero di Manfredonia

Tornano in mare Uragano e Tempesta, due tartarughe Caretta caretta, una delle specie a più alto rischio di estinzione spesso danneggiate dall’inquinamento da plastica nei nostri mari. I due esemplari, a seguito di cattura accidentale, sono stati assistiti dal Centro di Recupero di Tartarughe Marine di Manfredonia (CRTM – Legambiente) e dopo settimane di cure e riabilitazione verranno restituiti al mare.

La liberazione avverrà insieme agli studenti di Ecologia dell’Università di Siena e farà seguito a una mattinata formativa dedicata al monitoraggio delle specie a rischio in ambiente marino.  Saranno presenti Giovanni Furii, responsabile scientifico del CRTM di Manfredonia e Maria Cristina Fossi, docente dell’Università di Siena. L’evento è parte del progetto europeo COMMON (COastal Management and Monitoring Network for tackling marine litter in the Mediterranean Sea), nato con l’intento di favorire una gestione integrata e sostenibile delle zone costiere per la riduzione dei rifiuti in mare.





Change privacy settings