Intascavano reddito di cittadinanza ma lavoravano in nero, ispettori scoprono furbetti a Cerignola e nella Bat

Nel corso degli accessi ispettivi che hanno interessato i comuni della provincia di Foggia e della Bat territorialmente di competenza, nella settimana dal 13 al 19 gennaio, i carabinieri del NIL hanno individuato due percettori di reddito di cittadinanza che lavoravano “in nero” presso alcuni centri scommesse di Cerignola e Margherita di Savoia.

In totale controllate 8 attività, di cui 2 risultate irregolari. Nei confronti dei datori di lavoro contestate sanzioni amministrative in violazione dell’articolo 7 comma 5 d.l.4/2019 per un importo complessivo di 25.920 euro, mentre per i due percettori di reddito di cittadinanza è scattata la segnalazione all’Inps per l’interruzione della erogazione e per il riscontro di eventuali responsabilità di carattere penale.





Change privacy settings