Lucera, nasce l’Aps Cinque porte storiche: “Identità e appartenenza al rione”

Si tratta di un grande progetto di cittadinanza attiva con l’obiettivo di valorizzare la storia, gli usi e le tradizioni

È nata l’APS Cinque Porte Storiche Città di Lucera. Un grande progetto di cittadinanza attiva con l’obiettivo di valorizzare la storia, gli usi e le tradizioni di Lucera per farli diventare lo spunto di una crescita sociale, culturale e turistica della città. Il torneo delle chiavi e il corteo storico sono ancora lontani, ma ci sono novità importanti. Giovedì 16 gennaio, è stato presentato lo Statuto e l’Atto Costitutivo dell’A.P.S. 5 Porte Storiche Città di Lucera, l’associazione che unisce i rioni di Porta Troia, Porta San Giacomo, Porta Albana, Porta Foggia e Porta San Severo.

Gianni Finizio, presidente dell’ente ha presieduto la riunione del Consiglio Direttivo, composto da 15 membri, i quali hanno votato e dato vita alle prime nomine: Gemma Pittari, quale segretario; Antonio De Luca, quale vice presidente; Giovanni Turco, quale tesoriere; Antonio Zoila, quale addetto stampa per le comunicazioni ufficiale dell’APS; Maceria Pio, quale addetto alla promozione e marketing; Massimo Petti unitamente al medico veterinario Alessandro Maggi, quali addetti alla regolamentazione degli animali presenti al corteo.

Il Consiglio Direttivo ha deliberato anche che il regolamento dei giochi del Torneo delle chiavi sarà stabilito dal team composto dai 5 capi porta (Giovanni Turco, Massimo Petti, Antonio Spagnuolo Maurizio, Vitarelli, Pio Maceria) unitamente al presidente Giovanni Finizio e alle figure degli arbitri che loro stessi individueranno. Inoltre, è stato stabilito il team artistico composto da Mosè La Cava, Giuseppe Grasso e Giuseppe Di Sabato, unitamente al Presidente.

“Con onore, alcuni mesi fa, ho accolto la proposta delle 5 porte storiche di Lucera, le quali intendevano unirsi in un’unica realtà che desse la possibilità ad ognuna di conservare la propria identità ed il senso di appartenenza al rione, con l’obiettivo di valorizzare la storia, gli usi e le tradizioni di Lucera per farli diventare lo spunto di una crescita sociale, culturale e turistica della città – il commento del presidente Gianni Finizio -. Grazie alle 5 porte perché mi hanno scelto e concesso la possibilità di essere parte attiva del progetto, grazie perché sto avendo la possibilità di vivere dall’interno la storia e le tradizioni della nostra città, grazie perché posso dare il mio contributo alla crescita di Lucera e non avrò modo di dire Lucera sta morendo, messaggio che sempre più spesso si stente dire da coloro che nulla fanno e nulla vogliono fare per la nostra città”.

Poi aggiunge: “Il grazie più bello che mi piacerebbe dire, già dai prossimi giorni, è a quelle persone che si lasceranno coinvolgere dall’energia delle 5 porte e daranno il loro contributo a questo progetto. In prima persona mi farò promotore per l’iscrizione e la partecipazione attiva alle cinque associazioni delle Porte Storiche, solo così potremo scoprire tutti la magia che si nasconde in questo mondo e quanto gratificante è contribuire alla crescita della propria città. Dopo aver costituito l’Aps Cinque Porte Storiche Città di Lucera, con il direttivo, i responsabili dei vari settori e i soci tutti, siamo pronti per cominciare a lavorare con nuove iniziative, nuovi appuntamenti e nuove idee che coloreranno e allieteranno l’agosto lucerino. Confidiamo nella partecipazione dell’intera cittadinanza”, ha concluso.





Change privacy settings