Cambia la classifica del girone H, il Cerignola a ridosso delle prime: vittoria a tavolino col Taranto (0-3)

I gialloblù salgono a quota 36 punti in classifica a 3 lunghezze dal Foggia e a 5 dalla capolista Bitonto

È arrivato nel primo pomeriggio il verdetto ufficiale in merito al reclamo della società Audace Cerignola dopo la gara disputata allo Iacovone di Taranto terminata 2-2. Questa la sentenza: reclamo accolto, inflitta al Taranto Fc 1927 Srl la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3. I gialloblù dunque salgono a quota 36 punti in classifica a 3 punti dal Foggia e a 5 dalla capolista Bitonto. 

“Il Giudice Sportivo, letto il reclamo fatto pervenire a seguito di tempestivo preannuncio dalla Ssd Audace Cerignola Arl con il quale si richiede che venga inflitta al Taranto Fc 1927 la punizione sportiva della perdita della gara, ai sensi dell’art. 10, comma 6, C.G.S. Secondo la ricostruzione della società reclamante, nell’ambito della gara in oggetto:

a) il calciatore Jevrem Kosnic del Taranto Fc 1927, subentrato al 34′ del IIº tempo con il n. 14, non avrebbe avuto titolo a parteciparvi in quanto non regolarmente tesserato presso il sodalizio, ai sensi dell’art. 40 quater delle N.O.I.F.; – lette le controdeduzioni depositate dal Taranto in cui si afferma che, trattandosi di un trasferimento infra-annuale relativo a calciatore straniero extra-comunitario, “non sussiste alcun obbligo di ottenere l’autorizzazione federale prima dell’impiego”; – rilevato come l’art. 40 quater delle N.O.I.F. è inequivoco nell’affermare che per i calciatori stranieri extra-comunitari “il primo tesseramento in Italia decorre dalla data di comunicazione della FIGC” mentre “a partire dalla stagione sportiva successiva al primo tesseramento in Italia, le richieste di tesseramento dovranno essere inoltrate presso i Comitati, le Divisioni e i Dipartimenti di competenza delle società interessate” e, in tal caso “il tesseramento decorre dalla data di comunicazione dei Comitati o delle Divisioni o dei Dipartimenti di competenza delle società interessate”, senza operare alcuna distinzione per i tesseramenti avvenuti a stagione sportiva in corso. – letta la dichiarazione dell’8 gennaio 2020 inoltrata, su richiesta di codesto Giudice sportivo, dall’Ufficio Tesseramento del Dipartimento Interregionale presso la Lega Nazionale Dilettanti, nella quale si informa che il calciatore Kosnic è regolarmente tesserato per il Taranto, solo dal 16 dicembre 2019. P.Q.M. Delibera di: accogliere il reclamo; infliggere al Taranto Fc 1927 Srl la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3; di non addebitare il contributo di reclamo.



In questo articolo:


Change privacy settings