Attentato incendiario a Manfredonia, distrutta l’auto delle Guardie Ambientali. Marasco: “Insensata violenza”

Il rogo in via della Cisterne, nei pressi della centralissima via Tribuna. Il veicolo era parcheggiato davanti alla sede dell’associazione. Sfogo social del noto presidente

Attentato incendiario la sera scorsa a Manfredonia. Ignoti hanno cosparso di liquido infiammabile e dato fuoco all’auto dell’associazione delle Guardie Ambientali Civilis. Il rogo in via della Cisterne, nei pressi della centralissima via Tribuna. Il veicolo era parcheggiato davanti alla sede dell’associazione.

Come riportato dal presidente dell’associazione, Giuseppe Marasco, noto sul web per i video denuncia sui rifiuti a Manfredonia, un filmato avrebbe ripreso una persona mentre incendiava il mezzo intorno alla mezzanotte. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per le operazioni di spegnimento delle fiamme, mettendo la zona in sicurezza. Chiara la matrice dolosa. Indagano i carabinieri.

“Non è la prima volta che assistiamo a episodi di insensata violenza – ha commentato Marasco -, ma questo vile atto è senza precedenti e non deve essere sottovalutato. Ringrazio i nostri volontari e i nostri dirigenti che, nonostante l’accaduto, proseguiranno l’attività quotidiana in supporto alle istituzioni nel rapporto con le persone, le associazioni, nella tutela dell’ambiente e del territorio e del mare, nonché nell’azione di contrasto all’illegalità”.

Sull’episodio si è espresso anche il parlamentare sipontino, Antonio Tasso: “Esprimo la mia solidale vicinanza all’associazione delle Guardie Ambientali Civilis, nella persona del suo presidente Giuseppe Marasco, per il vile attentato subito”.





Change privacy settings