Industriali e commercianti foggiani alla mobilitazione antimafia di Libera: “Solidarietà alle vittime”

Confindustria Foggia aderisce e partecipa alla mobilitazione promossa da Libera per l’emergenza criminalità a Foggia, ritenendo un “dovere civile e morale condividere e sostenere tutte le iniziative che levano alta la voce in difesa della legalità, della sicurezza, del rispetto delle regole”. 

“Saremo alla manifestazione – ha dichiarato il presidente di Confindustria Foggia, Gianni Rotice –, uniti con le Istituzioni e gli Enti Locali, con l’Università, con le altre organizzazioni di categoria e le diverse espressioni della società civile, per ribadire assieme a tutti i cittadini la ferma condanna degli industriali per i vili atti criminosi dei giorni scorsi e, nel contempo, per esprimere la totale solidarietà alle vittime ed alle loro famiglie”.

“Intendiamo ribadire e rafforzare il nostro impegno per un futuro migliore per il nostro territorio e per la sua comunità – ha concluso il Presidente Rotice – , proseguendo nelle nostre iniziative che da anni contraddistinguono l’impegno associativo del gruppo dirigente di Confindustria Foggia nel contrasto alla criminalità: dall’adesione al Protocollo sulla Legalità operativo nell’ambito dell’intesa quadro nazionale Confindustria-Ministero degli Interni, alla nostra costituzione di parte civile, assieme a Confindustria Puglia, nel processo DecimAzione fino all’Osservatorio per la legalità di Confindustria Foggia recentemente istituito”.

Anche Confcommercio ha fatto sapere che sarà presente alla manifestazione. “Consapevole che la crescita del nostro territorio passa attraverso il combattere con forza e tenacia la criminalità – spiegano in una nota -, Confcommercio Foggia non farà mancare la sua presenza alla mobilitazione di venerdì. Siamo tutti chiamati a dare il nostro contributo perchè nessuno si senta isolato. Principio dell’associazionismo è lo stare insieme per migliorare, lo stesso principio che invitiamo ad applicare per la giornata del dieci.

È dai gesti, quelli del vivere in condivisione, che è necessario partire. Una città è fatta dai cittadini e dalle azioni che ognuno di essi compie, per questo invitiamo Foggia e la sua provincia a schierarsi dalla parte della legalità. L’urgenza è anche culturale ed è questo cambiamento che dobbiamo promuovere.

Come associazione di categoria, inoltre, esprimiamo la nostra vicinanza ai titolari e ai collaboratori della macelleria Chiappinelli, nostro associato, per l’atto incendiario che hanno subito questa notte. Ancora una volta – concludono – ribadiamo il nostro no alle forze criminali e il nostro totale e incondizionato sostegno all’operato dei rappresentanti della pubblica sicurezza. Sono state date risposte importanti a questo territorio da parte della Squadra Stato e siamo sicuri che con la collaborazione  di tutti continueranno nella loro opera di contrasto alla criminalità”.





Change privacy settings