La voce calda e coinvolgente di Mario Biondi al Giordano (sold out): “Questo teatro è una bomboniera”

Il cantante ha fatto tappa a Foggia portando sul palco un mix del mondo soul e jazz, spaziando fino al pop d’autore con la solita accuratezza che lo contraddistingue

Voce calda, graffiante e tanta energia vibrante che coinvolge tutti. Così Mario Biondi ha scaldato il pubblico foggiano per la tappa sold out al Teatro Umberto Giordano. Mario Ranno, questo il suo nome di battesimo, ha portato sul palco un mix del mondo soul e jazz, spaziando al pop d’autore con la solita accuratezza che lo contraddistingue.

Il suo timbro sul successone “This is what you are” ha coinvolto platea e palchi, in primis il sindaco Franco Landella e l’assessore Anna Paola Giuliani. “Che bello questo teatro, è la prima volta al Giordano. È una bomboniera”, ha dichiarato il cantante al pubblico presente. Spazio anche a qualche accenno dello special Natale con i brani Last Christmas e Let it Snow.

Il concerto ha preso il via con il singolo “Sunny Daysnato con la collaborazione del foggiano Mario Fanizzi, giovane produttore italiano che per tanti anni ha lavorato a Los Angeles con nomi come Carlos Santana, Tom Jones e Katy Perry. 

Biondi ha più volte fatto riferimento alla Puglia, citando prima il suo trombettista, Fabio Buonarota, poi parte del suo cast. “A pranzo ho bevuto il vino Nero di Troia e ho mangiato le cartellate, ottime”, ha confessato Biondi sul palco del Giordano. Applausi ed ovazioni nel finale per circa un’ora e mezza di musica e show.