Il governo finanzia la Fiera di Foggia: “Potenziamento infrastrutture ed eventi”

Il contributo per le fiere pugliesi viene stanziato dal 2004 ed è stato rafforzato nel 2006

“Molti correttivi nella manovra di Bilancio, pari a circa 50 milioni di euro. Tra questi, anche il finanziamento di alcune fiere. Anche per il 2020 è stato autorizzato un contributo di 2 milioni di euro per lo sviluppo di quattro fiere italiane: Padova, Verona, Bari e Foggia insieme al contributo per Badia di Santa Maria di Pattano in Vallo della Lucania, ai 500mila euro destinati al parco museo minerario delle Marche e alle Celebrazioni per i cinquant’anni delle regioni e ai 2 milioni per il fondo piccoli musei”. 

Lo dichiara l’onorevole Giorgio Lovecchio, membro della Commissione Bilancio e della Commissione Agricoltura della Camera dei deputati. 

Il contributo per le fiere pugliesi viene stanziato dal 2004 ed è stato rafforzato nel 2006. “Ho avuto modo di visitare diverse fiere negli ultimi mesi- prosegue il deputato pentastellato- i fondi attuali saranno destinati al miglioramento delle infrastrutture per la mobilità e al potenziamento di alcuni eventi specifici da programmare ed ideare. Si tratta di un segnale importante da parte del Governo e dello Stato a favore del Quartiere Fieristico foggiano, beneficiario di ingenti finanziamenti nell’Accordo Integrato, ma tuttora debole per quel che concerne il rilancio delle proprie manifestazioni specifiche, che hanno da sempre nell’agricoltura il core business. Vogliamo investire sul nostro patrimonio fieristico, che per la Capitanata può essere ancora decisivo snodo di relazioni di business e di esperienze produttive e commerciali”. 





Change privacy settings