Carabinieri picchiati sul Gargano, uomo si presenta in caserma e confessa. Si cerca l’altro aggressore

Si tratta di un 25enne con precedenti penali denunciato in stato di libertà con l’accusa di violenza, resistenza e lesioni gravi

Si è presentato spontaneamente in caserma uno dei due pregiudicati che ieri hanno aggredito i marescialli dei carabinieri di Cagnano Varano e San Nicandro Garganico. Si tratta di un 25enne con precedenti penali denunciato in stato di libertà con l’accusa di violenza, resistenza e lesioni gravi a Pubblico Ufficiale. Sono in corso le ricerche del complice, la cui posizione – dicono gli investigatori – è più grave. A quanto si apprende ieri i due sono stati sorpresi dal maresciallo della stazione di Cagnano Varano libero dal servizio nelle vicinanze dell’ufficio postale di San Nicandro Garganico. Avevano un atteggiamento sospetto. A quel punto il militare si è avvicinato per chiedere loro cosa stessero facendo. I pregiudicati però si sono scagliati prima contro di lui, poi contro il maresciallo di San Nicandro Garganico intervenuto in soccorso. I due militari hanno riportato rispettivamente 20 e 40 giorni di prognosi.





Change privacy settings