Minorenne straniero abbandonato a Foggia, trova ospitalità grazie alla Polizia di Stato

Rintracciato dagli agenti mentre cercava invano un ricovero dove trascorrere la notte. Ora si indaga per individuare i responsabili dell’abbandono

Una volante della Questura di Foggia, intorno alle ore 19.30 di ieri sera, ha rintracciato un minore straniero non accompagnato, di nazionalità albanese, che stava cercando un ricovero dove trascorrere la notte. Dagli accertamenti effettuati dai poliziotti è emerso che il ragazzo era entrato sul territorio nazionale la scorsa settimana insieme alla madre. Dopo qualche giorno, la donna è rientrata nel paese d’origine, lasciando il figlio da solo.

Il ragazzo ha spiegato agli operatori di essere alla ricerca di un posto dove stare. La situazione è stata segnalata prontamente alla Procura della Repubblica dei Minorenni di Bari che ha disposto che il giovane venisse accompagnato presso una struttura di accoglienza per persone sotto i 18 anni. Gli agenti della Polizia di Stato, dopo alcune ricerche, hanno individuato una struttura idonea dove il ragazzo è stato accompagnato per essere affidato ai responsabili della stessa. Il giovane è stato accolto con un pasto caldo ed un letto in cui poter dormire. Proseguono le indagini per accertare i profili di responsabilità di chi lo ha abbandonato.



In questo articolo: