Ufficiale l’unione tra Fratelli d’Italia e i centristi di Di Giuseppe. Tentati Longo, Di Fonso e leghisti pentiti

Presentati i prossimi step del partito unico che mira al 15% e ad essere la forza trainante insieme alla Lega dell’ultradestra e del nuovo centrodestra deberlusconizzato

Si ufficializza l’unione tra esponenti meloniani dei Fratelli d’Italia guidati da Giandonato La Salandra e i centristi fittiani dell’ex UdCap dell’ex parlamentare Franco Di Giuseppe. Quest’oggi nella sede di via Salomone c’è stato l’incontro con la stampa per presentare i prossimi step del partito unico che mira al 15% e ad essere la forza trainante insieme alla Lega dell’ultradestra e del nuovo centrodestra deberlusconizzato. Il coordinamento provinciale conta 80 persone mentre l’esecutivo provinciale è pari a 21 esponenti.

La Conferenza programmatica è fissata al prossimo 19 novembre in Sala Rosa a Foggia e sarà prodromica alla conferenza programmatica regionale prevista per il 30 novembre. La leader Giorgia Meloni potrebbe essere a Bari il primo dicembre o il 9. In quella occasione saranno presentate le 4 raccolte di firme per altrettante iniziative di legge popolare, ossia l’elezione diretta del presidente della Repubblica per un Paese presidenzialista, l’abrogazione dei senatori a vita, l’eliminazione del tetto massimo del prelievo del contante (una vecchia battaglia di Giorgia Meloni) e la prevalenza del diritto nazionale rispetto a quello comunitario e alle direttive europee.

C’è entusiasmo in via Salomone, per i giovani è stato anche ufficializzato il coordinamento affidato a Mario Giampietro, che non ha rimpianti per la Lega. “Matteo Salvini attira i giovanissimi col linguaggio social e con TikTok, ma qui c’è più democrazia. Noi siamo fieri di aver contribuito alla crescita della Lega, ma anche le storie d’amore più importanti finiscono”, ha detto il dirigente a l’Immediato. Il coordinamento delle donne dei Fratelli d’Italia è affidato invece alla consigliera Erminia Roberto, mentre si attendono importanti ritorni, come quello di Bruno Longo, già transitato nell’allora Udc e tra i fittiani molti anni fa. Si fa anche il nome di Max Di Fonso.

“Non ancora sono entrato ufficialmente, dobbiamo trovare l’intesa. L’annuncio sarà dato martedì prossimo durante la conferenza programmatica dei Fratelli d’Italia”, conferma Longo.
Quanto alla candidatura per la presidenza della Regione, dopo Lucia Borgonzoni in Emilia Romagna, in Puglia spetta sicuramente ai Fratelli d’Italia, anche se la Lega, secondo i rumors, accetterà il patto solo per un protagonista di alto profilo. L’ex sindaco di Lecce Paolo Perrone non scalda tanto i cuori: è Fitto l’uomo che tutti preferiscono. Accetterà?