Foggia, Corda: “Colpa mia ma arbitraggio indegno ed impresentabile”

Le dichiarazioni del tecnico rossonero dopo la sconfitta col Sorrento

“È stata una partita iniziata male e finita peggio – ha dichiarato il tecnico Ninni Corda a fine gara -. La colpa è metà mia e metà dell’arbitro. Campagna (espulso) ha sbagliato a reagire ma tutta la squadra doveva essere più vigile. Arbitraggio indegno ed impresentabile da parte del signor Ubaldi – ha continuato l’allenatore -. Non mi è piaciuto il suo atteggiamento: troppo anti-sportivo nei nostri confronti sin dal suo arrivo. Le vittorie precedenti forse ci hanno dato alla testa. Da domani si cambia mentalità”.

L’analisi della gara. “10 contro 11 non è stato semplice. Non mi sono reso conto delle negatività della settimana. Dobbiamo crescere, migliorare e lavorare a partire da domani mattina – gli obiettivi di Corda -. La classifica preferisco non guardarla fino a Natale. Non mi aspettavo di perdere in casa, questo è certo. È bruttissimo ma dobbiamo reagire. Chi non fa parte del nostro progetto a dicembre farà le valige e andrà a casa”.



In questo articolo: