Due chili e mezzo di droga nel controsoffitto, retata della polizia all’ex pista di Borgo Mezzanone

La squadra mobile di Foggia, nell’ambito di un più ampio servizio mirato al contrasto della detenzione di spaccio di sostanze stupefacenti, nonché mirato al contrasto dei reati contro la persona posti in essere nell’area comunemente denominata “ex pista” adiacente il Cara di Borgo Mezzanone, con l’ausilio di quattro equipaggi a disposizione del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Settentrionale” e due unità cinofile della Questura di Bari, ha effettuato una serie di perquisizioni d’iniziativa. 

Durante l’attività di Polizia Giudiziaria il fiuto delle unità cinofile e l’intuito investigativo del personale operante, ha permesso di rinvenire all’interno di una intercapedine posta all’interno di un’unità abitativa, più precisamente all’interno di un controsoffitto, due buste contenenti al loro interno 2,5 chili circa di marijuana, suddivise già in dosi da 100 grammi circa ciascuna, nonché una somma di denaro pari a 196,70 euro. Tutto finito sotto sequestro.



In questo articolo: