Via Lucera a Foggia, si assegnano gli alloggi Arca. Le mamme dei container reclamano le case liberate dagli assegnatari

“C’è un posto per noi oppure no? In questi mesi, ci hanno dato solo speranze e promesse che non stanno mantenendo”, ha detto una di loro che vive da anni nelle baracche

Operazioni di assegnazione, questa mattina in via Lucera, delle palazzine di Arca Capitanata. Le circa 40 famiglie che attendevano di entrare nei loro appartamenti nei palazzi con la facciata a mattoncini sono state ricevute e stanno cominciando ad occupare i propri alloggi e a liberare le vecchie case coloniche del cosiddetto Villaggio di Mussolini, molte delle quali abusive.

Nelle intenzioni dell’amministrazione Landella quelle stesse case liberate potrebbero servire ad accogliere temporaneamente le famiglie dei container di via San Severo e Campo degli Ulivi. Questa mattina, dunque, le mamme dei container, che avevano rivolto il loro appello qualche settimana fa anche ai microfoni di Storie Italiane su Rai 1, si sono presentate in via Lucera per accertarsi dello stato dell’arte dell’assegnazione.

“Non abbiamo avuto informazioni dall’assessore Bove, ci hanno detto che qualcuno avrebbe potuto prendere il posto degli assegnatari, ma stiamo sempre aspettando. Vogliamo sapere se avremo una casa. C’è un posto per noi oppure no? In questi mesi, ci hanno dato solo speranze e promesse che non stanno mantenendo”, ha detto una di loro a l’Immediato.





Change privacy settings