Foggia, giornata delle Forze Armate: tanti cittadini e studenti in visita alla caserma Guglielmi

In occasione della ricorrenza è stato allestito uno stand con materiale divulgativo per l’educazione ambientale e documentazione esplicativa dell’attività di istituto curato del Raggruppamento Carabinieri Biodiversità di Foresta Umbra, del Reparto Carabinieri Parco Nazionale del Gargano e del Gruppo Carabinieri Forestale

Ieri mattina, dalle 9 alle 13, in occasione della ricorrenza della “Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate”, molti foggiani hanno approfittato per visitare la caserma Alfredo Guglielmi, intitolata al Brigadiere foggiano dell’Arma, decorato di Medaglia d’Argento al Valore Militare, concessa alla memoria, caduto in servizio il 27 ottobre 1937, che ospita nell’omonima via il Comando Provinciale dei Carabinieri di Foggia.

Singoli e scolaresche, sia delle elementari che delle medie, hanno potuto ammirare alcuni dei mezzi quotidianamente utilizzati dai Carabinieri nel servizio di controllo del territorio, apprezzandone le particolari dotazioni tecniche e operative, illustrate nei dettagli dagli stessi operatori che li utilizzano. È stato allestito anche uno stand con materiale divulgativo per l’educazione ambientale e documentazione esplicativa dell’attività di istituto curato del Raggruppamento Carabinieri Biodiversità di Foresta Umbra, del Reparto Carabinieri Parco Nazionale del Gargano e del Gruppo Carabinieri Forestale di Foggia. Come sempre, poi, un vivo successo hanno riscosso due splendidi cavalli, di razza Murgese, normalmente utilizzati per il pattugliamento delle zone più impervie del Parco del Gargano, dove i mezzi meccanici non arrivano rivivono le storiche radici dell’Arma, anche grazie all’assorbimento delle grandi professionalità del Corpo Forestale.

Oltre alla visita all’aperto, infine, è stato dedicato, soprattutto agli amici-visitatori più giovani, un momento più riflessivo, approfittando dello spazio della Cappella interna, per lanciare alcuni messaggi fondamentali sui concetti di legalità, di convivenza civile e di rispetto reciproco.