La Basilicata chiama Foggia: con “Brindisi di montagn” si torna al Medioevo

Appuntamento al 26 e 27 ottobre nel caratteristico paesino lucano

La Basilicata decide di promuovere in Capitanata una delle sue manifestazioni meglio riuscite, le “Giornate Medioevali” di Brindisi di Montagna. Nello splendido paesino a pochi passi da Potenza e a circa un’ora da Foggia, nel weekend del 26 e 27 ottobre le migliaia di visitatori che ogni anno giungono da ogni parte d’Italia potranno calarsi in un’atmosfera magica, fatta di cavalieri, nobildonne, giullari, artigiani, falconieri, musici, combattenti, arcieri, con suoni e sapori di un tempo.

Brindisi di Montagna è già molto noto perché ogni anno attrae migliaia di turisti da tutta l’Europa, desiderosi di assistere alla storia bandita: 400 figuranti, tutti volontari, in un anfiteatro da 3500 posti, su un’area scenica naturale di 25000 mq (il parco della Grancia), sono i protagonisti del più grande spettacolo di teatro popolare in Italia, un grande affresco storico che ripropone in chiave epica il periodo delle Insorgenze e del Brigantaggio post – unitario nel Sud Italia.

Le giornate medioevali vedranno un grande protagonista, il Castello Fittipaldi Antinori, splendido maniero medioevale che domina Brindisi di Montagna intorno a cui si svolgeranno tutte le manifestazioni: il programma degli eventi alla corte di Guidone de Foresta, “dominus di Brundusii de Montanea et Ansiae”, è ricchissimo e prevede attività che coinvolgeranno visitatori di ogni età. La presentazione delle giornate medioevali avverrà martedì 22 ottobre, alle 11, nella sala conferenze della sede provinciale di Confagricoltura Foggia, in via Manfredi, 1 (Palazzo Amgas), alla presenza del sindaco di Brindisi Gerardo Larocca, dell’assessore alla cultura Marica Benedetto e del presidente Pro Loco Rocco AllegrettiSeguirà un buffet a base di prodotti tipici della zona di Brindisi, su tutti il caciocavallo podolico e il vino Aglianico del Vulture.