Furia rossonera, il Foggia travolge la Turris. Tris di coppa allo Zaccheria

I rossoneri, nonostante l’inferiorità numerica, dominano in campo. A segno Anelli (poi espulso), Gentile (su rigore) e Russo. Longo, per gli ospiti, accorcia le distanze al 73′ della ripresa

Il Foggia passa il turno di Coppa Italia e accede agli ottavi. 3-1 il finale allo Zaccheria contro la Turris. A segno Anelli (poi espulso), Gentile (su rigore) e Russo. Longo, per gli ospiti, accorcia le distanze al 73′ della ripresa. 

Padroni di casa in campo col 3-5-2: Fumagalli in porta; Salvi, Anelli, Di Jenno in difesa; Kourfalidis, Gerbaudo, Gentile, Russo, Di Masi in mezzo al campo; Iadaresta, Gibilterra in attacco. Al 3′ gli ospiti vanno in vantaggio ma l’arbitro annulla per un fallo su Anelli. Cinque minuti dopo è il Foggia a portarsi avanti: su angolo Gerbaudo pesca Anelli, il difensore di testa insacca e fa 1 a 0. La gara scorre senza grandi pericoli da parte dei campani. Al 20′ Gibilterra sfrutta una distrazione di un difensore per puntare la porta, ma il suo sinistro finisce di poco a lato di Lonoce. Alla mezz’ora rigore per i rossoneri: l’estremo difensore della Turris commette fallo su Iadaresta, alla battuta va il capitano Gentile, che porta i suoi sul 2 a 0. Al 44′ Foggia in 10! Anelli viene espulso per un fallo su Forte. È rigore per gli ospiti! Simonetti calcia dal dischetto ma Fumagalli para a terra! Squadre negli spogliatoi sul 2 a 0.

Ad inizio ripresa i padroni di casa calano subito il tris! Russo col mancino trova l’angolino basso, Lonoce non ci arriva: è 3 a 0. Mister Corda manda dentro Cittadino e Loschiavo al posto di Iadaresta e Kourfalidis. Ammonito Franco per un fallo su Salvi. Al 60′ i rossoneri sfiorano il quarto gol: prima con Cittadino su punizione poi con Loschiavo che di testa fa sussultare lo Zaccheria, la sfera finisce di poco alta. Termina la partita di Gibilterra, entra Staiano. Nonostante l’inferiorità numerica, il Foggia continua a pressare. In campo dentro Salatino al posto di Russo. Tra i campani a sedere Franco e Forte, entrano Sowe e Aliperta. Al 73′ su una respinta di Fumagalli, Longo accorcia le distanze firmando il 3 a 1. Espulso mister Fabiano per proteste mentre il rossonero Staiano è dolorante a terra. È il Foggia a rischiare nel finale con la squadra di Torre del Greco che si fa sempre più vedere dalle parti di Fumagalli. Nel finale entra Cadili al posto di Di Jenno. Dopo sette minuti di recupero arriva il triplice fischio: il Foggia passa il turno di Coppa Italia e accede agli ottavi.