Lotta ai tumori, 20 milioni di euro per la Radioterapia degli Ospedali Riuniti. Arrivano due acceleratori lineari di ultima generazione

“Si tratta di un provvedimento che, assieme all’altra linea di finanziamento Fesr, migliorerà la dotazione di grandi macchine del policlinico”

Arriveranno entro l’anno i due nuovi acceleratori lineari, con relativi accessori, per il centro di radioterapia oncologica di Foggia. A dichiararlo è il direttore generale degli Ospedali Riuniti, Vitangelo Dattoli. La notizia era stata anticipata da l’Immediato a fine 2018. Risale a quel periodo, infatti, il piano di ammodernamento della dotazione tecnologica degli ospedali voluto dalla Giunta Emiliano.

Il piano ha queste finalità: identificare il bisogno di radioterapia oncologica nella popolazione pugliese in funzione del quadro epidemiologico specifico; fornire una descrizione dell’assetto strutturale della Regione Puglia in termini di dotazione tecnologica dedicata alla radioterapia oncologica (grandi apparecchiature e personale dedicato al loro utilizzo) anche alla luce degli standard di riferimento;  definire il livello di obsolescenza delle apparecchiature disponibili alla data della rilevazione, evidenziando elementi di criticità e fornendo elementi di pianificazione a medio termine; indicare la quantità di macchine di cui disporre sul territorio regionale partendo dalla individuazione del bisogno specifico e degli standard organizzativi auspicabili; quantificare per grandi linee il numero di professionisti da reclutare al fine di rendere efficiente la dotazione tecnologica esistente; identificare l’ordine di grandezza dell’impegno finanziario che il sistema regionale dovrebbe affrontare per mettere a regime la rete tecnologica dedicata alla radioterapia oncologica; stabilire le priorità degli interventi di adeguamento e ammodernamento tecnologico fornendo elementi utili per la scelta di  eventuali linee di finanziamento cui attingere per la realizzazione degli stessi.

Il documento rappresenta anche la relazione generale introduttiva HTA per la formalizzazione, a cura della Sezione Risorse Strumentali e Tecnologiche, del programma di utilizzo delle risorse assegnate alla Puglia per complessivi 19,310 milioni di euro (con decreto ministeriale del 6 Dicembre 2017 e delibera CIPE 32/2018) per la riqualificazione ed ammodernamento tecnologico dei servizi di radioterapia oncologica di ultima generazione. Il programma di utilizzo, approvato anche esso con la Delibera regionale, prevede la sostituzione, per intervenuta obsolescenza tecnologica, di sei acceleratori lineari e relativi accessori destinati ai centri di radioterapia oncologica di Foggia, Barletta e Lecce.

“Si tratta di un provvedimento che, assieme all’altra linea di finanziamento Fesr, migliorerà la dotazione di grandi macchine degli Ospedali Riuniti di Foggia – il commento del direttore generale, Vitangelo Dattoli -. Le apparecchiature attualmente al Policlinico risalgono al 2006, quando ero direttore sanitario. Se si considera il periodo di obsolescenza di 10-15 anni, si comprende la necessità della sostituzione. Ora bisognerà attendere la gara per l’acquisto delle macchine di ultima generazione – conclude -, primo passo della riqualificazione della dotazione del nostro Policlinico”.



In questo articolo:


Change privacy settings