“Renzi fa una cosa buona e una sbagliata”, Emiliano tranquillo: “Scissione non tocca la Puglia”

Era tutto previsto. Michele Emiliano non è sorpreso dalla mossa di Matteo Renzi. “Temo che il suo percorso sia dannoso. Si era dato avvio ad un governo, c’era entusiasmo. Ricorderete il mio percorso insieme a Roberto Speranza ed Enrico Rossi, che ha portato loro fuori dal PD e me a disputare le Primarie. Io decisi di rimanere, nonostante fossi bersagliato perché proponevo l’alleanza coi cinque stelle”.

“Rilevo un fatto: appena Renzi fa una cosa buona, perché si era adoperato per questo Governo, deve subito farne una opposta. Da un punto di vista umano e politico mi sembra un gesto che indebolisce l’Italia. Il Governo stava per partire e invece dobbiamo discutere di lui e sempre solo di lui. È così e ce lo dobbiamo tenere”.

Nessun riverbero sul PD pugliese, secondo Emiliano. “La struttura del PD pugliese non è interessata da questa scissione, poi ci sono singole personalità, ma non spostano il centrosinistra. Non sono preoccupato dagli aspetti pratici ma dal processo della ripresa del centrosinistra e del Paese”.



In questo articolo: